Home > Cultura > Al via la terza edizione del “Certamen Vergilianum Neapolitanum” presso il (...)

Al via la terza edizione del “Certamen Vergilianum Neapolitanum” presso il liceo classico Garibaldi.

giovedì 18 aprile 2013, di La redazione


NAPOLI. Decine di studenti di materie classiche provenienti da numerose regioni d’’Italia e dall’estero saranno a Napoli in questi giorni per sfidarsi a colpi di traduzione dal latino. E’ al via, infatti, la terza edizione del “Certamen Vergilianum Neapolitanum”, organizzato dal Liceo Ginnasio Statale “Giuseppe Garibaldi” di Napoli, guidato dalla dirigente Laura Colantonio, per celebrare la grandezza del poeta Virgilio.

La competizione sarà intervallate da convegni, seminari e visite didattiche. Alle 17 di domani, presso la sede del liceo, in via Carlo Pecchia, la cerimonia di apertura con la presentazione degli atti della seconda edizione del certamen ed una conferenza della professoressa dell’Università Federico II di Napoli intitolata “Il ritmo del classico”. Il 18 aprile gli allievi visiteranno il parco della tomba di Virgilio a Mergellina, accompagnati da Annalisa Porzio, direttore dell’appartamento storico del Palazzo Reale di Napoli. Il 19 alle 10, presso la biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, conferenza del professor Arturo De Vivo della Federico II sul tema “Le scelte epiche di Virgilio e il poema di Apollonio Rodio”. Nel pomeriggio, una visita alla mostra di manoscritti su Virgilio all’Officina dei Papiri, sezione della Biblioteca Nazionale di Napoli in cui l’accesso è riservato ad un pubblico specializzato. Il 20 aprile, alle 10, a Palazzo Reale, il saluto agli studenti da parte del professor Giovanni Polara, della Federico II e a seguire la conferenza “Un classico per tutti: progettare il futuro sulla tradizione” della professoressa Marisa Squillante. A seguire, la cerimonia di premiazione.

La terza edizione del certamen è una nuova sfida per il liceo Garibaldi, che dal prossimo anno scolastico attiverà un corso di “liceo classico internazionale in lingua tedesca” presso lo storico plesso di via Pecchia. Un progetto molto ambizioso che, attraverso stage ed esperienze formative all’estero, punta a offrire ai giovani napoletani competenze che un giorno potranno essere spese su quello che, in questo momento storico, è di fatto il principale mercato del lavoro dell’Unione europea.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.