Home > Politica > Somma Vesuviana, Tommaso Granato rientra dal portone principale nella (...)

Somma Vesuviana, Tommaso Granato rientra dal portone principale nella giunta Allocca

martedì 23 aprile 2013


Somma Vesuviana. Il titolo del film è già pronto: “Tommaso Granato, il ritorno”. Sì perché l’ex assessore alle Politiche Sociali, defenestrato a novembre scorso dal sindaco Raffaele Allocca, è rientrato proprio nella maggioranza del primo cittadino. E dal portone principale sembrerebbe, almeno a leggere il decreto (il numero 14 del 2 aprile) con il quale il sindaco, oltre alle Politiche Sociali, gli offre su un vassoio d’argento anche le deleghe alle Politiche Giovanili, allo Sport ed allo Spettacolo lasciate orfane dal dimissionario Lello D’Avino.Tra l’altro i Granato, nel primo pomeriggio, avevano smentito l’ipotesi di un rientro in giunta nell’attesa che arrivassero direttive dal Pdl provinciale. ““Sono giorni difficili in cui può accadere di tutto. Smentiamo però - avevano fatto sapere dall’entourage dell’assessore- un immediato rientro nella giunta del sindaco Raffaele Allocca. Noi siamo in attesa delle decisioni che prenderanno i vertici provinciali del partito” avevano dichiarato. Detto fatto, la nomina l’avvocato l’aveva già in tasca. Dunque Raffaele Allocca cala il suo asso nella manica nella corsa alla costruzione della sua coalizione “alternativa” al Pdl di Paola Raia ed in competizione con i vari Giuseppe Auriemma, Pasquale Piccolo e Lorenzo Metodio. Ora bisognerà probabilmente aspettare a stasera o al massimo a dopo il consiglio comunale di domani per comprendere cosa faranno Noi Sud, Alleanza per Somma, Udc e Polis . I primi sono in attesa di capire chi sosterrà Allocca e questi avrà la forza di giocarsi la partita per la sua rielezione. Alleanza per Somma idem. Per Udc e Polis invece la scelta è divisa tra Pasquale Piccolo con l’Aurora e Paolo Raia con il Pdl. E proprio l’aggregazione che riuscirà a fare il Pdl è l’elemento che potrebbe rompere gli equilibri. Al momento sembrerebbe che, tra i consiglieri uscenti, solo Riziero Esposito abbia sposato appieno il progetto. Poi ci sarebbe Carmine Di Sarno, che però starebbe pensando di candidare uno dei figli ed i Popolari per Il Buongoverno che ieri hanno riaffermato la loro “opposizione ad Allocca” ed il pieno sostegno al Pdl della Raia. A questi vanno aggiunti una serie di candidati che attendevano le sorti del simbolo pidiellino e che oggi potrebbero confluire con la Raia.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.