Home > Attualità > Giorgiano al "Giorno del Gioco" ricordando le vittime di Portici e della (...)

Giorgiano al "Giorno del Gioco" ricordando le vittime di Portici e della SS268

lunedì 6 maggio 2013, di La redazione


SAN GIORGIO A CREMANO. Il sindaco Mimmo Giorgiano ha dato ufficialmente il via stamattina alla ottava edizione del “Giorno del Gioco”, iniziato, però, con un velo di tristezza. Giorgiano, commosso, infatti ha voluto innanzitutto ricordare le tre vittime della tragedia del crollo del balcone di Portici e la famiglia composta da genitori e due figli cancellata da un incidente sulla Statale 268.

Il “Giorno del Gioco” celebra la vita ed i bambini e, seppur con il lutto nel cuore, Giorgiano ha dato il via agli eventi. Mille bambini hanno assistito e partecipato ad uno spettacolo appositamente pensato per San Giorgio a Cremano e messo in scena dalla madrina ed ospite d’onore dell’evento, Cristina D’Avena.

Domenica sera, i Kataklò, un gruppo artistico di caratura internazionale, aveva messo in scena in scena lo show “Il corpo in gioco” e presentato la campagna dell’Unicef “Vogliamo zero”. L’ex ginnasta olimpica Giulia Staccioli ha ricevuto il Premio Giogiò, dedicato agli amici dei bambini ed è entrata nel palmarès che ha visto premiati prima di lei Cristina D’Avena, Patrizio Rispo e Pietro Pignatelli.

Domani, alle 17, sarà inaugurato un nuovo spazio interamente dedicato ai bambini nella biblioteca comunale di villa Bruno, nell’ambito del progetto “L’angolo lettura come piace a noi...”, un’esperienza di progettazione partecipata, condotta con il gruppo del Consiglio dei Bambini attraverso il fondamentale apporto creativo di tutti i bambini delle scuole cittadine.

Dalle ore 17 sarà possibile vedere la mostra dei disegni e dei prototipi di arredo creati dai bambini. Alle 18 sarà presentato il libro “Il piccolo Andri e il mistero di Signor Olafur” a cura dalle autrici Rosalba Mottola e Rossella Casavola con letture e laboratori per bambini. Alle 19 Terzo Studio presenterà lo spettacolo "Ombre del deserto" ideato e interpretato dall’attore Federico Pieri. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Giovani guidato da Michele Carbone.

Gran finale l’8 maggio: la mattina il centro cittadino sarà interamente chiuso al traffico dalle 9 alle 13 e sarà messo in scena, come gran finale, un “girotondo umano urbano”, mentre alle 21, presso il centro “San Camillo” i Karakasa Circus metteranno in scena uno spettacolo di teatro acrobatico tipico dell’Europa dell’Est. San Giorgio sarà anche una tappa del tour di Bi-Med “W i bambini”, che quest’anno è dedicato – spiega il direttore Andrea Iovino – “alla Città della Scienza di Napoli, una eccellenza imperdibile a cui ci sentiamo affiancati per il lavoro e l’opera straordinaria che è stata fatta in questi anni e che, siamo certi, continuerà se sapremo, insieme, rivendicarne l’imperdibilità.”

Il Giorno del Gioco, almeno per un giorno all’anno, intende trasformare parte della città e renderla a misura di bambini e ragazzi, promuovendo il gioco negli spazi urbani riconquistandoli al traffico e alle auto in sosta e creandovi momenti di aggregazione ed offrire a tutti i cittadini – bambini, ragazzi e adulti – l’opportunità di socializzare, di riscoprire il piacere di utilizzare piazze, luoghi e strade della propria città per momenti ludici, ricreativi e di intrattenimento, esenti da aggressività e solitudine, e di apprezzare la possibilità di sentirsi protagonisti degli spazi urbani.

La trasformazione del centro cittadino in un intero campo di gioco porterà in strada oltre diecimila bambini provenienti non solo da San Giorgio ma anche dalle zone limitrofe. L’Amministrazione Comunale di San Giorgio a Cremano si è impegnata da tempo nella realizzazione di azioni concrete sugli aspetti normativi a tutela del gioco dei ragazzi per la riconquista degli spazi per giocare: nei condomini innanzitutto, ma anche nei parchi pubblici e nelle scuole.

Con l’iniziativa del Giorno del Gioco, giunta alla ottava edizione, si vuole favorire il gioco dei giovani anche sulle aree soggette ad uso pubblico. San Giorgio a Cremano è sede di una ambasciata Unicef e del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.