Home > Cronaca > Somma Vesuviana, cambio di timone alla Collegiata del Casamale, si insedia (...)

Somma Vesuviana, cambio di timone alla Collegiata del Casamale, si insedia padre Costanzo

martedì 7 maggio 2013


Somma Vesuviana. Ieri una Collegiata gremita ha accolto padre Costanzo N’Gonga, il nuovo parroco della storica chiesa dell’Antico Borgo del Casamale. Padre Costanzo, proveniente dai Trinitari, succede a padre Franco Marinelli che per nove anni ha gestito la parrocchia simbolo dello storico quartiere sommese. La funzione della presa di possesso canonico della Collegiata si è svolta in una chiesa gremita. A celebrare il rito don Lino D’Onofrio, vicario del vescovo di Nola Beniamino Depalma. Le celebrazioni si sono aperte sulle scale della collegiata con la consegna simbolica delle chiavi della stessa a padre Costanzo che già da qualche anno gravita nell’orbita della parrocchia del Casamale. “Chi conduce una comunità spirituale deve lavorare affinché ognuno possa essere accolto” ha ricordato don Lino D’Onofrio. “Una parrocchia esiste- ha incalzato il prelato- perché c’è un Signore che ha posto la sua dimora nelle nostre dimore”. Il vicario ha anche ricordato lo spirito con il quale una comunità deve accogliere un pastore: “Egli diventa il parroco di una comunità che lo riceve e lo sostiene nel corso del suo operato”. Nel corso della serata è stato letto anche un messaggio del Consiglio Pastorale che ha ricordato alla comunità di fedeli le attività nei nove anni in cui ha operato padre Franco Marinelli. Chiusura affidata proprio a padre Costanzo il quale, visibilmente emozionato, ha ricordato le priorità del suo mandato: “Evangelizzazione della comunità; impegno di fronte alle povertà, da quelle economiche a quelle di spirito; creazione di una comunità accogliente che metta da parte gelosie ed invidie”. Lo stesso prelato si era esibito in una battuta piuttosto gustosa giocando con l’antico detto riguardante i casamalisti: “Io sono molto contento di essere qui anche se si dice che i Casmalist’ so nemic’ è Crist”.
“Facciamo un bocca al lupo a padre Costanzo” hanno dichiarato i confratelli della Congrega della Madonna della Neve presenti tra i banchi della Collegiata. “ La sfida che l’attende è piuttosto ardua, ma noi, che lo riteniamo il nostro padre spirituale, saremo al suo fianco in questo percorso religioso e caritatevole nei confronti di una comunità che può, attraverso le istituzioni ecclesiastiche, riscoprire i valori veri della vita”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.