Home > Cultura > Napoli Teatro Festival. Gli appuntamenti previsti per il Museo di Pietrarsa (...)

Napoli Teatro Festival. Gli appuntamenti previsti per il Museo di Pietrarsa di Portici

martedì 7 maggio 2013, di Giusi Fabozzi


Il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, del gruppo Ferrovie dello Stato, si trasforma in tre suggestivi palcoscenici teatrali per ospitare alcuni appuntamenti della sesta edizione del Napoli Teatro Festival 2013, in programma nel capoluogo partenopeo dal 4 al 23 Giugno. Gli antichi vagoni e le enormi sale presenti nel Museo di Portici, costituiranno la location principale di uno dei più grandi festival teatrali d’Europa. Il primo spettacolo in programma, in quella che è stata la stazione della prima tratta ferroviaria italiana, è “Cento Porte”, con la regia di Susanna Poole che condurrà gli spettatori verso un’emozionante esperienza sensoriale i giorni 6, 7, 8, 12 e 13 Giugno. Il 10 e l’11 Giugno, invece, andrà in scena “Il maestro di cappella dei mendicanti”, regia di Mariano Bauduin, una parodia in musica con una “colonna sonora” che va dall’Opera Barocca al musical, passando per il pop dei Beeatles. Nelle stesse date dello spettacolo di Bauduin, ma in orario diverso, “Save the world” della compagnia Locchi32, con Lisa Capaccioli e Walter Cerrotta. Ancora spettacoli il 12 e 13 Giugno con “Sueno #4”, regia di Sara Sole Notarbartolo che proporrà un vero e proprio percorso onirico atto a raccontare il misterioso modo mediante il quale i sogni ci comunicano ciò che non sappiamo di noi stessi e “Il gioco dei re”, diretto da Marco Sciaccaluga che porta in scena le relazioni e i conflitti umani con l’appassionata razionalità con cui si gioca una partita a scacchi. Sul palco di Portici il 15 e 16 Giugno seguirà “Lolita”, un racconto sul corpo della donna e sul suo utilizzo mediatico, per la regia di Valeria Raimondi ed Enrico Castellani, con Olga Bercini. E per le stesse date, spazio anche alle coreografie “Mishima”, ideata dal coreografo brasiliano Ismael Ivo e “Précipitations”, del coreografo originario napoletano Paco Dècina. Ancora danza il 22 e 23 Giugno con “Vertigo 20”, coreografia e direzione artistica di Noa Wertheim. Il 19 e 20 “Polvere ritorneremo”, per la regia di Roberto Nicorelli, con Antonella Morea e Massimo Andrei che racconteranno, con grande ironia, di un gruppo musicale rimasto orfano della leader e “Nata sotto una pianta di datteri”, regia di Gigi Di Luca, un viaggio alla ricerca della propria identità, con Pamela Villoresi. Per concludere, il giorno 23, “Arrevuoto 2013 – ottavo movimento. Viviani!”, progetto a cura di Maurizio Braucci e Roberta Carlotto. Questi gli appuntamenti del Napoli Teatro Festival che vedranno illuminare la scena di Pietrarsa, luogo simbolo per la Fondazione FS Italiane, nato con lo scopo di valorizzare e preservare l’inestimabile patrimonio storico, tecnico e ingegneristico delle ferrovie, in modo da consegnarlo integro alle generazioni future, come memoria condivisa di progresso e coesione dell’unità nazionale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.