Home > Politica > Sfilano i big per il candidato Giorgio Esposito, Pdl. Chiuderà il presidente (...)

Sfilano i big per il candidato Giorgio Esposito, Pdl. Chiuderà il presidente Commissione Giustizia al Senato, Nitto Palma.

giovedì 9 maggio 2013, di La redazione


CERCOLA. Una carrellata di big a Cercola lancia la campagna elettorale di Giorgio Esposito, candidato sindaco per il Pdl, il Nuovo Psi, l’Udc, Fratelli d’Italia e la lista civica “La mia città”.

L’appuntamento è per le ore 19.30 presso Villa Buonanno (viale Buonanno, Cercola) domani, venerdì 10 maggio 2013.

Durante l’incontro verranno presentati i candidati delle liste che corrono in supporto di Giorgio Esposito e il programma elettorale. Ad aprire i lavori saranno i deputati Pina Castiello (Pdl) e Marcello Taglialatela (Fratelli d’Italia), del senatore e segretario provinciale del Pdl, Luigi Cesaro, dell’assessore regionale al Personale in quota Udc, Pasquale Sommese, Ernesto Caccavale, addetto alla comunicazione istituzionale della giunta della Regione Campania, e di Salvatore Ricci, consigliere provinciale Pdl.

Chiuderà Nitto Palma, presidente della Commissione Giustizia del Senato. Il candidato sindaco Giorgio Esposito illustrerà il progetto per la città di Cercola elaborato in accordo con tutte le forze che compongono la coalizione di centrodestra.

Dopo la presentazione ufficiale dei candidati alla carica di consigliere in quota alle liste che supportano Esposito, il programma elettorale verrà illustrato nel dettaglio.

IL PROGETTO. Ambiente, economia, sviluppo del territorio e turismo.
Sono questi i punti cardine del programma elettorale della coalizione che sostiene Giorgio Esposito e che mira ad un generale miglioramento delle condizioni di vita dei cercolesi.

In questa prospettiva i quattro punti forti del programma elettorale non possono che essere letti in una ottica unitaria, nella consapevolezza che ciascuno di essi non può non prescindere dagli altri. Ecco perché il fiore all’occhiello del progetto elaborato per Cercola è il proposito di realizzare il “Parco delle Masserie” assieme al recupero degli edifici storici che si trovano sul territorio.

Cercola, pur non rientrando nell’area protetta del Vesuvio, è vincolata dalle restrizioni vigenti dalla zona rossa perché rappresenta la porta naturale del Parco Nazionale essendo il paese che congiunge l’area metropolitana a quella vesuviana.

Disseminata di antiche masserie e di edifici storici allo stato attuale in condizioni fatiscenti, può rappresentare il punto naturale in cui far confluire i flussi turistici che si muovono in direzione del Vesuvio, ma anche verso il capoluogo, in tutti i periodi dell’anno. In tale ottica il programma di Giorgio Esposito prevede il recupero delle Masserie e degli edifici storici attraverso una rete imprenditoriale che va motivata ad investire in città e quindi nell’ottica di inserimento degli stessi in un circuito ricettivo che dia vigore all’economia locale. Tra i progetti c’è poi quello di puntare sulle iniziative di formazione e apprendimento dei mestieri.

Largo spazio è poi stato dato all’ambiente.
Cercola è su una percentuale del 50 per cento per la raccolta differenziata e si serve di un’isola ecologica che è ormai a pieno regime, tuttavia tanto ancora si può fare.

In primis, il progetto di Esposito prevede il potenziamento del servizio di recupero finalizzato alla vendita dei materiali di riuso che vengono raccolti presso la stazione ecologica: lo scopo è quello di potenziare il reinvestimento dei fondi raccolti per migliorare i servizi ambientali stessi e riuscire ad abbassare in tal modo la pressione fiscale sui cittadini.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.