Home > Politica > Enam e rifiuti, approvato un emendamento del Pd

Enam e rifiuti, approvato un emendamento del Pd

domenica 12 maggio 2013


Nel consiglio comunale monotematico sulla problematica ENAM s.p.a. che si è tenuto giovedì 9 maggio, il consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno sull’enam, che si allega, proposto dal gruppo consiliare PD , letto dal capogruppo Giuseppe Esposito, condiviso da tutta la conferenza dei capigruppo.
L’ordine del giorno prevede il mantenimento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti gestito ancora da società pubblica, ENAM, rilancio della differenziata, presentazione del piano industriale della società enam in tempi brevi in consiglio comunale , risanamento economico -gestionale dell’azienda e salvaguardia degli attuali livelli occupazionali.
Il capogruppo del PD Giuseppe Esposito dichiara: "Siamo soddisfatti che è stato condiviso un ordine del giorno proposto dall’intero gruppo consiliare del PD e dal consigliere dell’IDV, e poi dopo dei piccoli accorgimenti apportati in conferenza dei capigruppo votato in consiglio. Era indispensabile far accettare l’ordine del giorno anche alla maggioranza, per salvaguardare i livelli occupazionali e condividere che il servizio dovrà rimanere pubblico dopo che la società ENAM ha ceduto il ramo d’azienda sulla distribuzione del Gas ad una società privata che ha già proceduto a tagli del personale", conclude Esposito.

Di seguito l’odg presentato
Premesso
che la scelta del Comune di Pomigliano d’Arco, di dotarsi di società pubbliche di sua diretta emanazione ha rappresentato innanzitutto una scelta politica ed una garanzia istituzionale di fondamentale importanza per la città, finalizzata soprattutto ad evitare l’infiltrazione nella pubblica amministrazione di interessi, spesso torbidi, che ruotano intorno alla gestione del ciclo dei rifiuti.

Considerato
che in questi anni, grazie alle scelte ed agli investimenti effettuati, la nostra comunità non ha sofferto per la “crisi dei rifiuti”, anche nelle fasi più delicate del periodo dell’emergenza;

che in alcuni casi le nostra organizzazione ha contribuito a risolvere i problemi di raccolta dei rifiuti anche in altri Comuni del territorio, anche nelle fasi più delicate dell’emergenza rifiuti, consentendo al nostro Comune di essere individuato come esempio di buone pratiche;

che è stata di fatto acquisita una notevole esperienza nel settore della gestione del ciclo dei rifiuti, consolidando sul territorio competenze e professionalità di indubbio valore;

Tenuto conto
anche dei problemi economico-finanziari che in questi anni hanno portato alle note difficoltà gestionali della società ENAM;

che allo stato non esiste un vero e proprio piano industriale;

anche dei vincoli espressi dal quadro normativo di riferimento per le società partecipate degli enti locali e per la gestione dei servizi pubblici locali.

SI fa voti al Sindaco ed all’Amministrazione Comunale:

1. Di mantenere la gestione pubblica del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, attraverso affidamento diretto a società “in house” del Comune.

2. Di rilanciare e migliorare il servizio di raccolta differenziata, anche attraverso l’attivazione di iniziative di educazine ambientale.

3. Di far pervenire in Consiglio Comunale, in tempi brevi, il piano industriale di ENAM, teso a valorizzare e rilanciare la società, tenendo in considerazione i seguenti indirizzi:
– La tutela dei livelli occupazionali, la salvaguardia dei diritti dei lavoratori e del know how dell’Azienda.
– L’individuazione di nuove strategie aziendali ed oculati investimenti, finalizzati al rilancio della società.
– Il risanamento economico-finanziario della società, attraverso una gestione tesa alla razionalizzazione dei costi ed all’ottimizzazione dell’uso delle risorse disponibili.

5. Di procedere infine ad un’attenta analisi e valutazione economico-gestionale della condizione del settore delle partecipate del Comune, da sottoporre in tempi brevi al Consiglio Comunale, privilegiando la salvaguardia della gestione pubblica dei servizi, dei livelli occupazionali presenti e delle competenze consolidate sul nostro territorio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.