Home > Attualità > La Pro Lauro presenta il calendario di eventi in memoria di Umberto (...)

La Pro Lauro presenta il calendario di eventi in memoria di Umberto Nobile

Si è presentato oggi il calendario eventi in ricordo della figura di Umberto Nobile. Un calendario ricco di appuntamenti e di eventi quello che si prospetta.

domenica 12 maggio 2013


Si è presentato oggi il calendario eventi in ricordo della figura di Umberto Nobile. Un calendario ricco di appuntamenti e di eventi quello che si prospetta.

“Nonostante i fatti incresciosi accaduti a Città della Scienza – dichiara il professore Antonio Ventre, presidente del Club Amici di Umberto Nobile – e la grande sfortuna che ci ha colpiti noi continuiamo a lavorare, ad impegnarci perché la figura di Umberto Nobile non venga messa nel dimenticatoio ma sempre tenuta in vita”.

Si partirà il 25 Maggio con la celebrazione dell’ottantacinquesimo anniversario della spedizione polare del 1928 con il dirigibile Norge, un convegno commemorativo che si terrà a Eboli, città d’origine della famiglia Nobile.

Il 28 Giugno taglierà il nastro “la staffetta motociclistica Lauro- Vadso”, emulando la “traversata in moto” che Naco Guzzi compì nel 1928 con la Moto Guzzi “Norge”. Un motociclista nostrano partirà da Lauro, proprio il 28 Giugno con destinazione Vadso, nell’estremo nord della Norvegia. Il percorso prevede cinque tappe ufficiali, che sono tra quelle effettuate dai due dirigibili ai tempi delle trasvolate e sono : Ciampino, Milano, Berlino, Oslo, Vadso. In ogni città raggiunta, il nostro messaggero, verrà accolto ufficialmente dalle autorità comunali e diplomatiche.

“Abbiamo molto a cuore il personaggio di Umberto Nobile – dichiara il presidente dell’associazione Pro Lauro, Pasquale Colucci – gli eventi proposti stamattina sono molto importanti e di rilevanza internazionale. La scelta del mese di Maggio per la presentazione non è casuale, fu proprio nel messe di Maggio, il venticinque, che il Dirigibile Norge rovinò sul ghiaccio polare e in questo simbolismo la nostra intenzione è di non “mandare in fumo” la memoria, ma di preservarla dagli incendi “altri”, quelli dell’incuria e della speculazione”.

Molto doveva nascere dalla sinergia creata dalla mostra a Città della Scienza tra Pro Lauro, Amici di Umberto Nobile, il CNR e l’Ambasciata Norvegese, ma le fiamme del rogo hanno inghiottito anche questo aspetto della programmazione, insieme ad altri appuntamenti previsti sia a Lauro che a Città della Scienza.

“L’intento di questa mattinata è quello di puntare ancora una volta i riflettori sulla problematica Umberto Nobile – dichiara ancora il presidente – lavorare da soli non basta. E in un momento storico-politico così importante del nostro paese è necessario che si passi dalle parole ai fatti. Tutti spendono parole circa il recupero e i finanziamenti ma lavorare davvero perché questo avvenga è molto lontano. Chiediamo, dunque, un impegno pubblico, affinché la cultura non sia più strumento di speculazione ma una leva solida che faccia uscire Lauro e tutto il suo Vallo dal torpore culturale cui è addentro da troppo tempo”.

Ufficio stampa Maria Magistro

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.