Home > Politica > Somma Vesuviana, la Rete Sociale per la Legalità scrive ai cinque candidati (...)

Somma Vesuviana, la Rete Sociale per la Legalità scrive ai cinque candidati sindaco

venerdì 17 maggio 2013, di La redazione


Egregi Candidati Sindaci,
il Terzo Settore ed il Volontariato della nostra rete ritiene il confronto politico nell’ambito delle elezioni amministrative prossime un’occasione importante di partecipazione e di proposta per la qualità della vita delle persone, per la promozione dei diritti e per la difesa della legalità.
Ci permettiamo di rivolgerVi questo appello nella certezza che l’autonomia culturale della nostra rete e la vostra capacità di ascolto possa essere di servizio per i problemi, i bisogni e le prospettive di agio e di giustizia della nostra Comunità.
La Rete Sociale per la Legalità, chiede agli amministratori e ai funzionari pubblici di sottoscrivere un “patto di mutuo controllo” al fine di poter liberamente esercitare (fatte salve diverse disposizioni di legge) un monitoraggio ed una valutazione sistematica sulla conformità delle azioni pubbliche con i principi costituzionali e con la dottrina giuridica ad essa afferente.
Nella fattispecie, a titolo semplificativo e non esaustivo, la Rete Sociale per la Legalità ipotizza un controllo in merito a:
- l’esercizio di una carica e/o di una funzione pubblica;
- l’utilizzo dei fondi pubblici;
- la trasparenza sui lavori del consiglio, della giunta comunale e del sindaco;
- la trasparenza nell’assegnazione degli appalti pubblici e nell’indizione delle gare e/o aste pubbliche;
- il rispetto degli standard di funzionamento dei servizi pubblici;
- la responsività degli amministratori;
- la tracciabilità delle azioni amministrative;
- le modalità di raccordo e di integrazione dell’azione pubblica con i documenti di programmazione finanziaria e di bilancio;
- l’efficienza nell’impiego delle risorse, con particolare riferimento al contenimento ed alla riduzione dei costi, nonché all’ottimizzazione dei tempi procedurali;
- le ipotesi di concussione e di corruzione da parte dei pubblici ufficiali.

Il “potere” politico nelle pubbliche amministrazioni deve essere un mero strumento per il raggiungimento del bene comune e, dunque, deve essere esercitato come RESPONSABILITÀ.
La partecipazione attiva dei cittadini è uno dei capisaldi dell’azione della rete per la legalità. Solo esercitando un controllo civico sulle decisioni della politica che rappresenta le istituzioni è possibile garantire l’eguaglianza sociale per le pari opportunità dei cittadini e la legalità nelle nostre comunità.
I diritti esigibili ed i beni comuni «quelli materiali (acqua, aria, foreste) e quelli immateriali (conoscenza, salute, pace, solidarietà) devono diventare obiettivo prioritario nell’esercizio delle responsabilità politiche degli amministratori.
Dobbiamo saper invertire le priorità culturali diffuse e porre in modo diverso la questione delle risorse necessarie per le politiche sociali: è il welfare che garantisce lo sviluppo sostenibile coniugato con la giustizia e la democrazia; non sono le ricchezze residuali dello sviluppo la condizione degli investimenti nello stato sociale.
La Rete Sociale per la Legalità è mobilitata nell’affermazione positiva e nel rendere vivo, nella esistenza delle persone e nei loro spazi vitali di lavoro e di comunità, il patto sociale costituzionale fra capitale e lavoro, fra esclusi ed inclusi, carcerati e liberi, ricchi e poveri per la universalità, indivisibilità ed esigibilità dei diritti sociali, civili, economici e politici.
La Rete Sociale per la Legalità assume e fa propri i 10 punti della legalità di Libera nomi e numeri contro le mafie che alleghiamo a questa nostra lettera aperta.
Cogliamo l’occasione per augurarvi buon lavoro e per chiedereVi di essere sobri e rispettosi dei cittadini anche spendendo il meno possibile per la campagna elettorale e imbrattando il meno possibile le mura della città in modo illegale. Anche questo è un segno di civiltà.

Somma Vesuviana 16/05/2013

Distinti saluti
La Rete Sociale per la Legalità

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.