Home > Attualità > Torneo di calcio La Vigilante, triangolare di solidarietà tra forze (...)

Torneo di calcio La Vigilante, triangolare di solidarietà tra forze dell’ordine e studenti.

sabato 18 maggio 2013, di Patrizia Panico


VOLLA. Questa mattina, allo stadio comunale “Borsellino”, si terrà il Torneo “La Vigilante”, triangolare di beneficenza per segnare un goal alla speranza e una vittoria per la legalità.

In campo sei squadre tra studenti e rappresentanti delle forze dell’ordine della polizia e agenti della municipale. Nel cuore una sola passione: il calcio giocato per puro spirito di aggregazione e divertimento.

Il ricavato sarà utilizzato in favore dell’associazione di volontariato Mir di Sant’Anastasia per finanziare un campo scuola a Sant’Andrea di Conza per ragazzi disagiati. E’ questo lo spirito che anima il Torneo , giunto alla VII edizione, organizzato dal commissariato di polizia di Ponticelli, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Volla, guidata da Angelo Guadagno, il comando della polizia municipale di Sant’Anastasia e Volla e sostenuta grazie al patrocinio dell’Istituto di vigilanza “La Vigilante”.

Quest’anno sono stati coinvolti gli studenti degli istituti “M. Serao” e “A. Falcone” di Volla che si sfideranno dando il via al triangolare studenti.

“Se riusciamo a far acquistare fiducia verso le Forze dell’ordine anche a un solo ragazzo - affermano l’ispettore capo Valerio Marciano del commissariato di Ponticelli e il sostituto ispettore, Maria Maione - abbiamo la speranza che sia un futuro cittadino conquistato alla legalità. Se togliamo dalla strada un solo ragazzo, abbiamo evitato che prenda vie distorte, lo teniamo lontano da scelte sbagliate, gli offriamo la possibilità di studiare, partecipare a campi scuola e perché no, divertirsi facendo anche del sano sport”.

"Lo sport rappresenta una bandiera per la legalità - spiega Marciano, che allena le squadre giovanili da oltre dieci anni - e le scuole costituiscono un presidio fondamentale sul territorio dove i ragazzi devono poter fare affidamento unitamente alle istituzioni e forze dell’ordine”.

Calcio d’inizio alle 8 e 30: la triangolare vedrà in campo prima la squadra del commissariato di polizia, quella dei caschi bianchi di Sant’Anastasia e Volla e la squadra della Vigilante e subito dopo gli studenti. Il torneo gode inoltre del patrocinio del comune di Volla.

Una bici per i primi tre classificati, seguiranno dei caschi da motociclisti, materiale sportivo e didattico. Infine la premiazione del concorso di disegno “Un poliziotto per amico”, una novità quest’anno voluta dall’assessore alla Cultura e Pubblica istruzione del Comune di Volla, Simona Mauriello, per intercettare nei ragazzi la figura del poliziotto che non si limita a contrastare la criminalità ma , nel caso specifico, scende in campo con i ragazzi per giocare accanto a loro.

"Sarà premiato il cartellone più rappresentativo disegnato dagli studenti rappresentanti gli Istituti Comprensivi che partecipano al torneo. La scelta sarà effettuata da una commissione di esperti e prevede come premio una fornitura di materiale didattico", ha spiegato Mauriello.
"Cerchiamo noi tutti di trasmettere a questi ragazzi poche ma fondamentali regole dello sport - prosegue Marciano - comportamenti che poi servono anche per il futuro cittadino. In questi anni posso dire di aver visto passare centinaia di ragazzi, oggi persone che hanno saputo riscattarsi ed affermarsi: è questa la vera vittoria, la gioia più grande per noi e per loro".

Un solo rammarico per gli organizzatori del Torneo: "Mi duole aver assistito in questi anni alla totale indifferenza, tranne Patrizio Oliva, di personaggi dello sport che potrebbero con la loro presenza dare al nostro triangolare una maggiore visibilità, ma andiamo avanti con fiducia, metodo e perseveranza”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.