Home > Politica > Elezioni, Ecco la Portici proposta dalla lista di "Go! Giovani (...)

Elezioni, Ecco la Portici proposta dalla lista di "Go! Giovani Organizzati"

sabato 18 maggio 2013, di Lisa Terranova


Nella città di Portici , tra le ville che costituiscono il Miglio d’oro e la Reggia Borbonica, nasce il programma della lista civica “Go! Giovani organizzati” che ha come scopo ultimo quello di rivalutare e promuovere il turismo della suddetta cittadina. Tra i candidati della lista “GO!GIOVANI ORGANIZZATI” abbiamo ascoltato Valerio Sparano (nella foto), direttore tecnico d’Agenzia di viaggi e turismo. “La lista “Go! Giovani organizzati” vanta un team di giovani professionisti, altamente qualificati e non privi di esperienza", ci ha spiegato Sparano con enfasi e ha aggiunto “appoggiamo il Candidato Sindaco Nicola Marrone insieme ad “Noi Per Portici”, “Cittadini In Comune Per Portici”,”Sel”,”Verdi”,”Psi”,”Udc”,”Rinnovamento Democratico Adesso”,"Italia Dei Valori”. Naturalmente tra i numerosi punti presenti nel programma, portati avanti dalla coalizione in oggetto, “Go!Giovani Organizzati” si occuperà del rilancio turistico del suddetto territorio” Il programma che la lista “Go!” segue è molto semplice, ma ben strutturato atto ad creare una forte sinergia tra gli enti presenti sul territorio, con lo scopo comune di creare un forte eliocentrismo attorno alla città di Portici, in modo da poterle dare un posto tra l’eccellenze delle città italiane. Infatti Valerio Sparano ha capito che uno dei mezzi per la realizzazione di questo sogno porticese è proprio il turismo, miniera d’oro sulla quale la città sembra assopita, quasi non accorgersi di avere una fonte di ricchezza molto redditizia.
“Il programma del settore turistico, si pone obbiettivi che non richiedono grandi finanziamenti da parte del comune”, ha aggiunto Sparano e li riassumiamo qui di seguito:
1)PORTICI PEDONALE E CICLABILE con la creazione di un percorso pedonale e ciclabile nel centro storico e nella direzione il mare. La promozione di itinerari storico-culturali di cicloturismo condivisi tra i comuni della Costa del Vesuvio(Castellamare di Stabia,Ercolano,Pompei,Portici, San Giorgio a Cremano,Torre Annunziata,Torre del Greco). Chiusura temporanea delle vie dello shopping, ottimizzando le zone sosta e di parcheggio pubblico mettendo a disposizione dei cittadini servizi navetta elettrica gratuita e servizi di noleggio biciclette, ovviamente in accordo con le associazioni dei commercianti.
2)PORTICI ALTERNATIVA TURISTICA promozione d’ itinerari con valenza storico-culturale della città. Cooperazione tra Comune ed enti territoriali per la gestione del patrimonio artistico presente su Portici.
3)PORTICI ATTRATTIVA TURISTICA riqualificazione e regolamentazione dei flussi del mare,zone solarium e spiaggia libera.
4)PORTICI CITTA’ DI MARE sviluppo delle attività culturali ,intrattenimento, ristorazione e tempo libero.
5)PORTICI ORGANIZZAZIONE TURISTICA Riconoscimento effettivo alla Pro Loco di Portici, perché possa coordinare e promuovere, in accordo con l’ amministrazione comunale, le attività turistico-culturali e svolga le funzioni di ufficio informazioni al turista in una sede strategica e rappresentativa.
6) PORTICI OFFERTA TURISTICA integrata con il coinvolgimento degli operatori di settore, strutture recettive e associazioni legate ad eventi culturali e non.
7) PORTICI EVENTI E CULTURA Creazione di un’ agenda annuale di eventi culturali, sportivi, sociali.
“Per chiunque volesse conoscere il nostro programma nel dettaglio e interagire con noi”, ha infine concluso Valerio Sparano, “può collegarsi alla nostra pagina face book: “GO!Turismo per Portici”, ed essere sempre aggiornato sulle nostre attività, in quanto il nostro programma è sempre in integrazione perché ascoltiamo l’esigenze e le idee innovative di tutti i cittadini”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.