Home > Politica > Elezioni, rigettata la lista dei Giovani Democratici per Somma

Elezioni, rigettata la lista dei Giovani Democratici per Somma

martedì 18 marzo 2008, di Gabriella Bellini


SOMMA VESUVIANA - Un banale errore ha portato all’esclusione dalla competizione elettorale del 13 e 14 aprile la lista "Giovani Democratici per Somma. Il gruppo di ragazzi che candidava a sindaco il 23enne, studente in Ingegneria, Michele Antonio Mocerino, ha sbagliato a compilare uno dei documenti necessari, in pratica nel foglio dell’accettazione del candidato a sindaco, nella parte che spetta a chi autentifica il documento, invece di esserci uno spazio vuoto con la sola firma di Mocerino c’era scritto che il candidato era Antonio Della Ratta (attuale sindaco di Pomigliano d’Arco). A questo punto è chiaro che chi ha fornito il materiale a Mocerino e i suoi lo aveva già usato per la candidatura del medico pomiglianese. La lista "Giovani Democratici" ha intanto già presentato ricorso alla mandamentale e si aspetta l’esito per domani. I supporter di Mocerino sostengono che il consigliere provinciale e regionale, Michele Caiazzo (Pd) ha autenticato la firma del giovane aspirante sindaco "per conoscenza diretta", da qui l’evidenza che al momento della certificazione della veridicità del documento non aveva certo davanti a se Della Ratta.
Intanto, un’altra candidatura sarebbe stata esclusa, quella del medico Vincenzo D’Alessandro in corsa nelle liste del Pd. D’Alessandro è da poco tempo residente a Napoli, ed invece nella documentazione presentata dal partito sarebbe stato consegnato in Comune il certificato elettorale di un altro Vincenzo D’Alessandro solo omonimo del primo.
L’unica speranza è che i vari ricorsi non facciano slittare troppo le elezioni come già è capitato nel 2006.

Messaggi

  • alla fine della storia,emerge qualcosa di inaudito.Il consigliere regionale Michele Caiazzo,dovrebbe spiegare ai tutti noi cittadini di Somma e al partito,il perchè di questa sua scelta di presentare una lista in contrapposizione a quella ufficiale del PD.Se non si và al ballottaggio, sappiamo chi ringraziare.
    Essere un punto di riferimento del partito nei nostri territori,non significa che debba decidere vita e morte del PD sommese.

  • Sono mortificata del banale errore che ha portato all’esclusione dalla competizione elettorale del 13 e 14 aprile la lista "Giovani Democratici per Somma”.
    Sicuramente un gruppo di ragazzi che candidava a sindaco il 23enne, studente in Ingegneria, Michele Antonio Mocerino,non aveva esperienza.
    Ecco perchè ha sbagliato a compilare uno dei documenti necessari.
    Non giustifico,invece, gli imbrogli di una candidatura,di una persona che già ha avuto esperienza, come quella del medico Vincenzo D’Alessandro in corsa nelle liste del Pd, poco tempo residente a Napoli ed invece nella documentazione presentata dal partito sarebbe stato consegnato in Comune il certificato elettorale di un altro Vincenzo D’Alessandro.
    E’vergognoso!

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.