Home > Attualità > Somma Vesuviana, dei corsi universitari potrebbero sbarcare a Somma (...)

Somma Vesuviana, dei corsi universitari potrebbero sbarcare a Somma Vesuviana

lunedì 20 maggio 2013


Somma Vesuviana. L’Istituto universitario Polisa (Politecnico Internazionale Scientia et Ars) potrebbe aprire una propria sede a Somma Vesuviana. Questo è quello che emerso dall’incontro nell’archivio storico di Somma Vesuviana “G.Cocozza”. “In questa bellissima cittadina- ha affermato Ciro Barbato, responsabile artistico del dipartimento musica leggera del Polisa- potremmo ospitare la sede campana del nostro istituto universitario. Qui- sono state le parole del Maestro- potremmo tranquillamente installare due corsi di laurea: uno in canto leggero ed in chitarra elettrica”. Barbato ha spiegato nel dettaglio anche le figure professionali che escono dal istituto. “Noi formiamo una nuova categoria di soggetti che definiremmo un’artista scienziato perché dotato sia delle nozioni artistiche musicali che di quelle tecniche relative alle riprese ed alla post-produzione dei brani”. Sul perché la scelta sia ricaduta proprio su Somma Vesuviana è proprio l’esponente del Polisa a spiegarlo. “Cercavamo una cittadina con degli spazi, facile da raggiungere e soprattutto dalla buona qualità della vita. Immaginate che l’avere una struttura universitaria sul territorio è una grande occasione perché qui verrebbero persone, per la maggior parte giovani, a vivere, con tutto ciò che comporta sia dal punto di vista economico che sociale” ha concluso Barbato. “Volgiamo lo sguardo al futuro programmando azioni concrete per il nostro territorio” ha affermato Salvatore Di Sarno, promotore dell’iniziativa. “Sto lavorando insieme al mio movimento politico per tentare di trovare una sede adeguata a questo corso di laurea che sarebbe il primo ed unico nel suo genere nei nostri territori. Una opportunità del genere- ha rimarcato il consigliere comunale- potrebbe creare posti di lavoro, avvicinare i giovani alla musica ed in generale alla cultura ed avrebbe l’effetto anche di valorizzare la sede nella quale sarà impiantato il corso di laurea”. Alla presentazione del progetto era presente anche il sindaco Raffaele Allocca: “Accogliamo con favore l’idea- ha ammesso il primo cittadino- e poi vedremo se potremmo realizzarla. Un’università del genere sul nostro territorio è sicuramente una cosa buona in una città dalla grande tradizione artistica”. E sulla tradizione artistica è intervenuto anche Alessandro Masulli, responsabile della consulta musicale cittadina: “Sì, Somma Vesuviana è un paese dall’immensa tradizione artistico popolare e ben vengano le contaminazioni con la musica moderna”

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.