Home > Cultura > Alla “Bruno/Fiore di Polvica corso di Educazione Civica e Codice della (...)

SCUOLA E ISTITUZIONI

Alla “Bruno/Fiore di Polvica corso di Educazione Civica e Codice della Strada

Il vicesindaco Enzo De Lucia si è complimentato con le persone che hanno portato avanti questo interessantissimo progetto, significando che quando c’è intesa tra le istituzioni ed organi scolastici, risulta facile aiutare i giovani ad inserirsi nella società civile.

mercoledì 22 maggio 2013


Come già negli anni precedenti, al plesso scolastico “Bruno/Fiore”, sede di Polvica di Nola, si sono tenuti i corsi di “Educazione Civica e Codice della Strada”, col beneplacito del dirigente scolastico Tommaso Luciano Arpaia e del vicesindaco Enzo De Lucia, che riveste anche la carica di assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica nonché di Delegato per Polvica.

In collaborazione con le docenti, la prof. Antonella Roselli referente del progetto e la sua valida collaboratrice Luigia Vasco, l’istruttore della Polizia Locale distaccato a Polvica, il m.llo Salvatore Santaniello ha spiegato agli allievi nozioni di educazione civica e del codice della strada.

Questo affinché in futuro i ragazzi possano affrontare con una certa preparazione, le abilitazioni alla guida dei ciclomotori e successivamente delle autovetture. Ad essere particolarmente soddisfatti dell’esito positivo del corso, il responsabile di sede, prof. Vincenzo Barbato, sempre attivissimo e favorevole verso le iniziative scolastiche non strettamente didattiche.

Il vicesindaco Enzo De Lucia a corso ultimato, ha voluto complimentarsi con le persone che hanno portato avanti questo interessantissimo progetto, lodando gli intenti dei protagonisti che lo hanno messo in atto, significando che quando c’è intesa tra le istituzioni ed organi scolastici, risulta facile aiutare i giovani ad inserirsi nella società civile. E ci tiene a dire: “Insegnanti e ragazzi possono stare sicuri che i progetti promossi dalla Scuola e dalle Associazioni, avranno sempre il mio sostegno incondizionato, sia come autorità che da cittadino. Questo per consentire ai nostri giovani di restare sempre al passo coi tempi e aggiornati sulle problematiche della nostra società, in modo corretto e rispettoso degli altri. Infine un saluto a tutti gli studenti: se saprete impegnarvi nello studio, nel comportamento, nel rispetto delle regole, della buona convivenza civile, diventerete bravi cittadini, lavoratori consapevoli, persone su cui la nostra Nazione potrà contare, sempre e ovunque vi troverete. E’ l’augurio più schietto e sincero che mi sento di farvi!”

L’ultima parola è dell’Istruttore della Polizia Locale, Salvatore Santaniello che ha inteso rendere l’idea con un detto alquanto significativo ed educativo: “La libertà dell’individuo finisce dove comincia la libertà degli altri”. Una perla di saggezza che invita al rispetto per il prossimo, di cui far tesoro!

Annalisa Auriemma

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.