Home > Sport > La premiazione conclude, questa mattina a Capri, la Rolex Capri Sailing (...)

La premiazione conclude, questa mattina a Capri, la Rolex Capri Sailing Week/Volcano Race 2013.

venerdì 24 maggio 2013, di La redazione


CAPRI. Caol Il R (USA), mini maxi Racing di Alexander Schaerer, che ieri all’alba aveva anche vinto i Line Honors della regata offshore, fa incetta di premi e specialmente conquista il primo gradino del podio nella classifica Overall di tutta la manifestazione.

Applausi e vento, questa mattina a mezzogiorno a Capri per la premiazione finale della Rolex Capri Sailing Week/Volcano Race, organizzata dall’IMA insieme allo Yacht Club Gaeta e allo Yacht Club Capri, con title sponsor Rolex.

Nonostante le difficili condizioni meteo, con raffiche di vento che stamattina hanno raggiunto i 40 nodi e che ancora adesso spazzano la Marina Grande – questa mattina erano interrotti i collegamenti via aliscafo con Napoli – la premiazione si è svolta a partire dalle 12 come previsto.

Il mini maxi Caol Ila R (il Mills 68 che era, fino a pochi mesi fa, con il nome di Alegre, di proprietà di Andres Soriano, vincitore della Rolex Volcano Race 2011) che ieri mattina alle 5 aveva per primo tagliato la linea d’arrivo della Race 4, la regata lunga, è anche l’overall winner della manifestazione, e porta a casa l’orologio Rolex e il trofeo relativo, oltre a tutta una serie di altri premi “minori” tra i quali quello per il miglior mini-maxi racing di tutta la flotta.
Secondo posto nella classifica overall per Jethou (GBR), di Sir Peter Ogden, e terzo posto per Wild Joe (HUN) di Marton Jozsa.

Tra gli italiani, da citare il buon risultato di Grande Orazio, di Massimilano Florio, che si piazza al primo posto della classifica dei mini-maxi Racing/Cruising. I mini-maxi Racing /Cruising costituivano la categoria più numerosa della flotta, e hanno disputato il loro “Mini Maxi/ Racing Cruising IMA Championship” proprio nell’ambito di questa manifestazione.

Al secondo posto del campionato, Good Job Guys di Enrico Gorziglia, e al terzo Shirlaf, di Giuseppe Puttini con Paolo Cian alla tattica. Shirlaf era stata oltretutto l’ultima imbarcazione a rientrare a Capri, ieri sera alle 20.45, alla conclusione della Race 4-regata offshore.

La manifestazione era iniziata il 18 maggio con la partenza dei maxi da Gaeta (Race 1). Il lunedì 20 si era svolta una giornata di regate costiere a Capri, mentre mercoledì 22 era stata data la partenza della regata lunga (la Race 4) sulla rotta Capri - Castellabate-Ponza-Capri.

“Le regate sono state rese estremamente impegnative dalle difficili condizioni meteo”, dice Claus-Peter Offen, armatore del Wally 100 Y3K e presidente della classe dei maxi yacht. “Il vento forte e il mare formato di questi giorni ha costretto diverse barche a ritirarsi: noi per primi abbiamo preferito non completare la regata lunga. Le condizioni meteo praticamente invernali di questi giorni hanno smentito la fama di una Capri senza vento, a maggio”.

Nel salutare armatori ed equipaggi, il comandante Gianfranco Alberini, segretario generale dell’IMA, ha dato loro appuntamento ai prossimi eventi per i maxi yacht: la Giraglia Rolex Cup, nella seconda metà di giugno, e la Maxi Yacht Rolex Cup a Porto Cervo a settembre.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.