Home > Sport > Sporting Nola, la nostra favola!

Campionato di calcio di 1a categoria

Sporting Nola, la nostra favola!

L’affermazione in campionato è da considerarsi la vittoria di un gruppo coeso ed unito, di una famiglia. Ti amai e ti amo o Nola mia!!!! Let’s go Sporting. Ad Maiora semper!!!

martedì 28 maggio 2013


25 maggio ore 18.21, lo Sporting Nola vola in Promozione. Il nostro sogno ha trovato il suo felice epilogo in un pomeriggio surreale ( si gioca, infatti, a porte chiuse) di fine maggio carico di tensioni, paure, spettri di film già visti, ma che alla fine, si riempie di gioia, soddisfazione e (lacrime) di felicità.

É la vittoria di un gruppo coeso ed unito, di una famiglia.

É la vittoria di un Presidente, che con perseveranza e cocciutaggine ha portato avanti il suo progetto.

É la vittoria di un DS coriaceo, schietto, da sempre innamorato dei colori bianconeri, che forgiando la sua creatura con assoluto impegno e dedizione, ha vinto il suo terzo campionato in tale veste.

É la vittoria di un gruppo di ragazzi, moltiplicatosi nel corso degli anni che da più di dieci, mattone dopo mattone, hanno iniziato a costruire con tanti sacrifici il proprio percorso calcistico, mossi solo e unicamente dall’attaccamento e dalla passione per la propria città , e che dovevano mantenere una promessa fatta sei anni orsono ad un amico volato in cielo.

É soprattutto la vittoria di una Stella, la più lucente che "brilla nel cielo ed illumina il cammino" dei suoi "fratelli".

É la vittoria delle Sporting Girls, donne con la D maiuscola, uniche ed insostituibili, a cui spetta l’onere più gravoso: sopportare tutti noi, decisamente un costante esercizio alla pazienza.
É la vittoria della nostra Scuola calcio e del nostro Settore Giovanile, dei responsabili e degli istruttori, che ogni giorno si fanno in quattro per educare e plasmare i nostri ragazzi ed indirizzarli verso quelli che sono i veri valori umani e culturali dello sport.

É la vittoria di un ragazzo serio, pacato, mai sopra le righe, fresco trentenne, che inizia la stagione prima come calciatore in rosa, con alle spalle mille battaglie e tanti campionati vinti, e che poi a metà stagione, si ritrova a vincere il suo (primo) campionato questa volta da allenatore, facendo centro al primo colpo.

É la vittoria del Capitano, che come solo le bandiere sanno fare, incita, consiglia e si sgola per i propri compagni dalla panchina; poi entra in campo, soffre, vince insieme a loro e festeggia l’ennesimo traguardo, tagliando alla fine i lacci delle sue scarpette, sperando che con ciò non abbia voluto porre fine alla sua carriera agonistica perché in tal caso lascerebbe sul rettangolo di gioco e nello spogliatoio un vuoto difficilmente colmabile.

É la vittoria di un intero spogliatoio, composto da ragazzi umili ed allo stesso tempo straordinari, e di una squadra pazza, che va in vantaggio 2-0 e si ritrova sotto 2-3, ma che non si arrende mai,combatte su ogni pallone con il cuore e la grinta insiti nel proprio DNA e si riprende il Campionato che ha meritato di vincere sul campo durante l’intero arco della stagione.

É la vittoria del "Centro Storico", il dodicesimo uomo, da sempre elemento imprescindibile per noi, che non ha mai smesso di incitare, anche nei momenti più difficili, la squadra in campo e, di sostenere (anche pubblicamente) la società in ogni decisione assunta....e poi quello striscione assolutamente da brividi:" 10 anni di Storia e di Umiltá....Vincete per Nuccio e la Città", un libro intero non basterebbe a spiegarne l’importanza del significato.

É la vittoria della nostra Città, per la quale nutriamo un amore viscerale e una devozione al di sopra di ogni cosa.

Ció detto, non é nostra intenzione, autocelebrarci, non é nel nostro stile. Vogliamo semplicemente dire Grazie dal più profondo del nostro cuore a tutti coloro che giorno dopo giorno con enormi sacrifici e grande senso dell’amicizia, con la loro sola presenza agli allenamenti, o anche con una semplice pacca sulle spalle, ci spronano a continuare nella nostra crescita, ci danno forza e ci sostengono nei nostri intenti....Grazie per aver onorato lo Sporting Nola e con esso noi tutti!!!!

Ora la Promozione, una nuova avvincente sfida. Sarà sicuramente un percorso ostico e pieno di asperità, ma allo stesso siamo convinti di poterci misurare con nuovi avversari, di affrontare la categoria superiore con sempre maggiori stimoli e di non sfigurare grazie ad uno schema ormai consolidato: allegria, lealtà, sacrificio,voglia di stare insieme e divertirsi, un gruppo di amici (soci e non) sempre pronti a supportarsi a vicenda in ogni momento, con un Angelo che veglierà sempre su di noi dal cielo.

Ti amai e ti amo o Nola mia!!!! Let’s go Sporting. Ad Maiora semper!!!

di Paolo Casillo; Andrea Foglia; Antonio Ruoppo; Gaetano Ruoppo; Daniele Scotti.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.