Home > Cronaca > La mamma chiede la casa, tredicenne picchia il sindaco.

La mamma chiede la casa, tredicenne picchia il sindaco.

sabato 1 giugno 2013, di Patrizia Panico


VOLLA. Irrompe nella stanza del sindaco, appena dopo il termine di una riunione di giunta e inveisce contro l’amministrazione.

Quindi tenta di gettarsi dalla finestra. È durante queste fasi concitate che il figlio tredicenne della donna si scaglia contro il primo cittadino Angelo Guadagno e giù, una raffica di pugni. Guadagno perde l’equilibrio e caduto. L’intervento di carabinieri, polizia del commissariato di Ponticelli e dei vigili urbani blocca l’aggressione.

Il sindaco viene quindi trasferito in ospedale dove viene medicato per le contusioni alla spalla destra e bacino. Poco dopo Guadagno denuncia l’aggressione. «La situazione economica attuale pone sindaci in trincea - dice Guadagno - ma il fatto ancora più grave è l’aver subito l’aggressione da un minore. Sono amareggiato ma le istituzioni vanno rispettate».

L’episodio si è verificato ieri pomeriggio all’interno del Comune, poco dopo le 15. Era da poco terminata la giunta comunale quando si è presentata una donna accompagnata dalla figlia ventenne e dal figlio di 13 anni.

La famiglia aveva subito uno sfratto esecutivo, giunto ormai dopo diverse proroghe anche grazie all’intervento dell’amministrazione comunale. La donna voleva ancora una volta raccontare la sua consizione chiedendo l’intervento del sindaco per l’assegnazione di una casa. Il primo cittadino ha spiegato che gli appartamenti comunali sono stati già assegnati dai Servizi sociali e la donna non rientrava in quella prima graduatoria.

A quel punto, la stessa ha minacciato di lanciarsi dalla finestra del Comune. Immediato l‘intervento dell’assessore presente che l’ha bloccata ma alla sue grida è intervenuto il figlio minore, che si è scagliato conto il sindaco colpendolo alla spalla e facendolo cadere a terra.

di Patrizia Panico de Il Mattino area sud - costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.