Home > Cronaca > Rapina vicesindaco Enzo De Lucia “Presi colpevoli grazie all’efficienza dei (...)

Rapina vicesindaco Enzo De Lucia “Presi colpevoli grazie all’efficienza dei Carabinieri”

I delinquenti, sono stati localizzati ed intercettati in poche ore dal Nucleo Operativo della Compagnia dei Carabinieri di Nola, grazie anche al supporto video dell’abitazione del vicesindaco Enzo De Lucia.

venerdì 7 giugno 2013, di Mauro Romano


La sera del 5 giugno scorso, alle ore 21.24, in via Calzolaio a Polvica di Nola, nei pressi dell’abitazione dell’assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica Delegato per Polvica, il vicesindaco Enzo De Lucia, quattro malviventi scesi da una fiat punto con targa goffamente occultata, hanno puntato la pistola alla tempia di Alfonso Liparulo, dipendente del distributore “ECOS” dei f.lli Aniello ed Enzo De Lucia, minacciandolo di consegnar loro l’incasso della giornata dell’esercizio sopra indicato che lo stesso andava a consegnare ai titolari.

L’impaurito Liparulo, saggiamente non ha opposto resistenza, e, non appena i quattro rapinatori si sono allontanati, ha chiamato ancora spaventato il datore di lavoro Enzo De Lucia per riferirgli dell’accaduto. Il vicesindaco si è subito attivato allertando il m.llo Perfetto del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Nola che ha immediatamente inviato sul posto un proprio drappello.

Il De Lucia ha subito messo a disposizione dell’Arma la registrazione dell’accaduto, possibile grazie alla ripresa dalle telecamere della propria abitazione. I Carabinieri, col materiale in loro possesso, hanno iniziato immediatamente le indagini e risalito, in poche ore, alla identificazione ed alla localizzazione dei responsabili del malfatto, con la certezza di recuperare quanto brutalmente sottratto all’incredulo Liparulo.

Trattasi di quattro individui di Pollena Trocchia, intercettati e assicurati alla Giustizia già nel pomeriggio del 6 giugno.

Insomma, un altro successo delle Forze dell’Ordine conseguito grazie alla professionalità degli operatori del Nucleo Carabinieri di Nola, ma anche per la lungimiranza del vicesindaco Enzo De Lucia, il quale, oltre a fornire la propria abitazione di videocamere, ha provveduto ad installare supporti tecnico/visivi nei punti nevralgici della frazione di Polvica di Nola.

“Sul territorio di Polvica, che oramai amministro da oltre tredici anni, prima da presidente della locale circoscrizione e nelle successive legislature da Delegato per la frazione di Nola, ho sempre cercato di creare servizi e dotazioni di Pubblica Utilità. Tra questi, per rendere efficiente la sicurezza degli abitanti, ho provveduto a far istallare sul territorio di mia pertinenza, un valido dispositivo di video sorveglianza, per scoraggiare i malintenzionati a non compiere atti delinquenziali rivolti a persone o cose. Questo, anche per agevolare, in caso di necessità, il compito delle Forze dell’Ordine, che, a dire il vero, a Polvica non ci lasciano mai soli ed intervengono ogni volta che faccio loro delle richieste, con efficacia e sollecitudine. E di questo ringrazio tutti vivamente, ed in questo caso in particolare, il Nucleo Operativo dei Carabinieri di Nola".

"E devo dire, senza falsa modestia, - prosegue il De Lucia - che la mia iniziativa ha ridotto ai minimi termini i furti sia negli appartamenti che di macchinari, principalmente agricoli, il cui fenomeno, appena qualche mese fa era divenuto molto preoccupante. Quindi, abbiamo debellato un fenomeno che ha preoccupato non poco i cittadini di Polvica, sia per il danno di quanto veniva loro sottratto, ma anche temendo per la loro incolumità. La conclusione positiva dell’ultimo episodio criminoso, che mi riguarda sia personalmente che da amministratore, è un esempio di quanto ho appena affermato. Chiaramente il merito principale va all’abilità ed alla professionalità del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Nola, che, allertato, è giunto immediatamente sul posto per verificare l’accaduto. E, in men che non si dica, è riuscito ad individuare i ladri. Infatti, non appena ho fornito loro la registrazione ripresa dalle telecamere poste al mio appartamento, questi hanno iniziato le indagini e sono risaliti velocemente ai colpevoli. Mi dispiace per Alfonso che si è preso un notevole spavento. Ma sono cose della vita, della nostra società che sono sempre esistite e che, purtroppo, esisteranno sempre. Però, nel ringraziare ancora il Nucleo Operativo della Compagnia dei Carabinieri di Nola, e tutte le Forze dell’Ordine in generale, consentitemi di affermare, con un grosso sospiro di sollievo: “Tutto è bene quel che finisce bene!”. Grazie veramente”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.