Home > Attualità > Un mese di campo scuola per i bimbi grazie a "Pomigliano Infanzia"

Un mese di campo scuola per i bimbi grazie a "Pomigliano Infanzia"

martedì 25 giugno 2013, di Comunicato Stampa

Al via il campo scuola 2013 della fondazione Pomigliano Infanzia. Un mese intero per due progetti, «E…State con noi per la scuola «Duchessa d’Aosta», «Alla scoperta dei giochi… dimenticati» per la scuola «Italo Calvino». I bambini potranno usufruirne dal 1 al 31 luglio, dalle 8 del mattino alle 17. Il primo progetto elaborato dalla coordinatrice Cinzia Sodano si suddivide in tre parti: «Giocherelliamo», «Piccoli artisti» e «Pasticciando». Un programma che prevede tra l’altro giochi a squadra, gonfiabili, momenti ludici della tradizione e contemporanei, danze popolari, percorsi con tracce, caccia a tesoro con tappe – labirinto, la possibilità per i bimbi di esprimere emozioni e sentimenti e favorire il loro approccio con l’arte. Ovviamente parte della giornata sarà trascorsa all’aperto nel suggestivo «Giardino dei Miti», un’altra parte all’interno della scuola nelle aule climatizzate. Ci saranno inoltre spettacoli di magia e giocoleria, manipolazione di palloncini e feste organizzate dalla «Play Animation». Il secondo progetto è stato elaborato dalla coordinatrice della «Italo Calvino», Rosa Sgambati. Si suddivide in tre tronconi: «Cercare, immaginare e costruire». Tra gli obiettivi, favorire il contatto con la natura, il rispetto delle regole, il lavoro di gruppo, l’impegno personale, l’esplorazione, la manipolazione. Ci saranno giochi da fare all’aperto, come il cerchio, la buca, i birilli, le bocce, la campana o l’elastico e giochi da fare in sezione nelle aule climatizzate. Come per la D’Aosta, anche la Italo Calvino proporrà spettacoli con circensi e saltimbanchi. Entrambi i progetti hanno ottenuto l’avallo del direttore della Fondazione, Pasquale De Cicco. La novità rilevante, per quest’anno, è la quota di adesione: il consiglio di amministrazione della Pomigliano Infanzia ha approvato, per chi vorrà partecipare al campo scuola, una retta che va incontro alle famiglie e comprensiva del pasto preparato nelle cucine delle scuole della fondazione, degli spettacoli e delle feste organizzate in sinergia con le agenzie di animazione per bambini. Durante il campo scuola, inoltre, non mancheranno giornate ecologiche con l’associazione «Draghi di Karta». Altra sfida, dunque, per la Pomigliano Infanzia, dopo il successo del Dreams’day al Parco delle Acque, totalmente a costo zero per le casse comunali e per la stessa fondazione, un obiettivo centrato grazie alle donazioni raccolte dal comitato spontaneo del Parco. «Quest’anno la festa è stata indimenticabile – dice l’assessore Raffaele Esposito (nella foto con il vicesindaco), delegato alle partecipate e alle fondazioni nella giunta del sindaco Lello Russo – un evento che rimarrà nell’albo d’oro e nel quale protagonisti assoluti sono stati, come è giusto, i bambini». Nella «giornata dei sogni» per i bimbi hanno sfilato tutte le scuole della fondazione: Italo Calvino, Duchessa Elena D’Aosta, Andreina Caiazzo, il nido Buon Pensiero e il San Rocco. E i piccoli hanno preso parte con entusiasmo ai giochi mentre in tutta l’area si esibivano artisti da strada, sputafuoco, trampolieri con aree dedicate alle fiabe e alla lettura, ai laboratori di riciclo dei rifiuti e molto altro nel parco tramutatosi per incanto in una sorta di paese dei balocchi con zucchero filato e caramelle a volontà. «Abbiamo curato tutto nei minimi dettagli, come faremo anche con il campo scuola – continua l’assessore Esposito – e così faremo, ancora più in grande, l’anno venturo. Credo inoltre sia doveroso ringraziare la Protezione Civile, la Croce Rossa, la Polizia Locale di Pomigliano, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato».

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.