Home > Cronaca > Doppio assalto all’auto del neo sindaco Fiengo. L’ultimo episodio alla (...)

Doppio assalto all’auto del neo sindaco Fiengo. L’ultimo episodio alla vigilia della proclamazione.

mercoledì 26 giugno 2013, di Patrizia Panico

CERCOLA. Danneggiata e vandalizzata in pieno giorno l’auto del primo cittadino Vincenzo Fiengo, del Cd. L’episodio di lunedì scorso è il secondo verificatosi nei suoi confronti nell’arco di una decina di giorni.

Il primo cittadino, che ieri pomeriggio si è ufficialmente insediato al Comune, cerca però di smorzare i toni: “Non credo si sia trattato di atti intimidatori nei miei confronti - dice il neo sindaco - ma due tentativi di furto, episodi di microdelinquenza che troppo spesso si verificano nelle nostre zone”.

Due tentativi di furto andati a male, secondo Fiengo. L’attenzione resta alta da parte delle forze dell’ordine. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della locale tenenza, al comando del capitano Vito Ingrosso, che al momento giudicano i due episodi come casi singoli anche se, nessuna pista viene tralasciata, compresa quella dell’atto intimidatorio nei confronti del primo cittadino.

Lunedì mattina, intorno alle ore 11, il sindaco si trovava con la sua auto una Mercedes classe B, in via Tenente Barone, nei pressi del Municipio per sbrigare alcune commissioni personali. Meno di venti minuti e al ritorno verso l’auto, Fiengo si accorge che il vetro del finestrino, lato guidatore, era stato frantumato.

Dall’interno dell’abitacolo, ignoti avevano rubato una giacca e portato via anche alcuni documenti. Un furto che è apparso subito strano dato l’esiguo valore della refurtiva, soprattutto se paragonato al rischio che i ladri hanno corso, dal momento che via Tenente Barone è una strada di giorno, parecchio frequentata.

A rendere ancora più strana la vicenda è stato il ritrovamento dei documenti a poche decine di metri dal luogo del furto. Un episodio, di per sé, non certo eclatante ma solo pochi giorni dopo la sua elezione, al secondo turno di voto, un’altra autovettura di proprietà del neo sindaco, una Peugeot 205, è stata vittima di un altro tentativo di furto.

Era da poco passata la mezzanotte, Fiengo era impegnato con gli alleati della coalizione in una riunione. La Peugeot era stata parcheggiata in viale Ferrovia. Al ritorno il sindaco ha visto lo sportello aperto ed il contatto dell’accensione forzato. Probabilmente il ladro è stato costretto ad una rapida fuga proprio a causa dell’arrivo di qualcuno.

Coincidenze strane, che hanno fatto gridare il locale gruppo dei Verdi, appartenenti alla coalizione vincente, all’intimidazione contro il neo eletto: “Per ben due volte negli ultimi 15 giorni l’auto del sindaco Vincenzo Fiengo - denunciano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed il portavoce del Sole che Ride a Cercola Rocco Silvano - è stata vandalizzata e danneggiata ma non rubata. Alla vettura è stato rotto entrambe le volte il finestrino anteriore e prelevati dall’ interno documenti che poi sono stati gettati nei dintorni.

Appaiono inquietanti e intimidatori questi episodi nei confronti di un giovane Sindaco - dichiarano - da poco eletto che è estraneo ad un certo mondo che ha amministrato la città negli ultimi anni e che ha rotto molti schemi politici e le cricche di potere costituito anche di stampo criminale”.

Per entrambi gli episodi Fiengo ha sporto formale denuncia alla locale tenenza dei carabinieri.
Gli inquirenti, per il momento, non si sbilanciano nella classificazione degli episodi e non escludono un possibile collegamento con l’attività politica.

di Patrizia Panico de Il Mattino area sud - costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.