Home > Appuntamenti > Al via la IV edizione del Drago d’Oro: in scena Notre Dame de Paris. La (...)

Al via la IV edizione del Drago d’Oro: in scena Notre Dame de Paris. La rassegna è promossa dall’Accademia Teatrale diretta da Mariano Rigillo.

giovedì 4 luglio 2013, di La redazione


SAN GIORGIO A CREMANO. Inizia con ’Notre-Dame de Paris’ la quarta edizione della rassegna ‘Drago d’Oro’ di San Giorgio a Cremano (Napoli) dedicata, quest’anno, a Mario Scarpetta.

Venerdì 5 luglio, alle ore 21, nelle Fonderie Righetti di villa Bruno (via Cavalli di Bronzo, 20) l’Accademia Nazionale Teatrale Sonora, diretta da Mariano Rigillo, presenta l’adattamento del celeberrimo musical scritto da Luc Plamondon e musicato da Riccardo Cocciante, applaudito da 15 milioni di spettatori in tutto il mondo dal suo esordio parigino del 1998.

Lo spettacolo è liberamente ispirato alla versione italiana, che ha debuttato nel 2002 al Gran Teatro di Roma su testi di Pasquale Panella ed impegna gli allievi del secondo corso di canto dell’Accademia diretto dal maestro Antonio Faenza e di ballo su coreografie di Rosaria De Vita. Presentata fuori concorso, la messinscena apre la rassegna teatrale che si realizza con il patrocinio della Città di San Giorgio a Cremano per la direzione artistica di Antonio Monaco e Valerio Piccoli.

La versione proposta, ampiamente tagliata, ripercorre la vicenda del romanzo di Victor Hugo del 1831 descrivendo la storia di Quasimodo, campanaro gobbo della cattedrale di Notre Dame e del suo tragico amore per la bella gitana Esmeralda attraverso l’esecuzione di 17 tra i più celebri brani tratti dal musical.
Il ‘Drago d’Oro’, in programma fino al 14 luglio, prosegue sabato 6 luglio con ‘Come campo senza campo’, commedia in due atti scritta e diretta da Giovanni Boccia.

In scena gli attori della compagnia ‘Ipuntoeacapo’ di Poggiomarino (Napoli): Eugenia D’Ambrosio, Giovanni Aliberti, Antonio Battaglia, Tiziana Battaglia, Anna Saulino, Mario Odato, Yuriy Palmieri, Rossella Guerra, Antonio Gragnaniello e Livia Esposito (fotografia di Domenico Caprarelli, trucco di Maria Boccia, costumi e scenografia a cura del laboratorio della compagnia).

“Il testo - spiega l’autore e regista - nasce dalla volontà di portare in scena temi attuali ed in particolare l’hi-tech, tra social network e smartphone per dimostrare quanto questi strumenti e la loro invadenza condizioni le nostre vite ed influisca inevitabilmente sui nostri comportamenti. Tutto, infatti, va per il meglio quando funzionano ma, se ad un certo punto e per qualche motivo inspiegabile, vanno in tilt? O, meglio, quale inferno si può scatenare all’interno delle dinamiche familiari quando non c’è più campo?”.

Inizio spettacoli ore 21. Tickets: 8 euro con riduzione per gli over 70. E’ prevista la possibilità di un abbonamento a tutte le nove serate al costo di 50 euro. I biglietti possono essere ritirati tutti i giorni (ore 10-13 e 16-19) presso la sede dell’ Accademia (Via San Giorgio Vecchio, 192) e la sera dello spettacolo al botteghino di Villa Bruno (via Cavalli di Bronzo, 20), aperto dalle ore 19.

Info e prenotazioni: stagesonora@hotmail.it; 3383633043 – 3383017298.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.