Home > Cronaca > Pomigliano D’Arco – Incidente sul lavoro nello stabilimento della Fiat di (...)

Pomigliano D’Arco – Incidente sul lavoro nello stabilimento della Fiat di Pomigliano d’Arco. Muore un operaio di Somma Vesuviana addetto alle pulizie

giovedì 18 luglio 2013, di Maria Beneduce

E’ stato trovato morto, Vincenzo Esposito Nocerino, di 61 anni, in una vasca di cataforesi dismessa, nell’area non più utilizzata del reparto verniciatura all’interno dello stabilimento Fiat di Pomigliano D’Arco. Un volo di circa sei metri nel corso del quale si è mozzato un braccio, che lo ha portato alla morte per dissanguamento. L’uomo, originario di Marigliano e residente a Somma Vesuviana, era impiegato in una ditta esterna addetta alle pulizie, la De Vizia, che opera all’interno dello stabilimento pomiglianese. L’addetto alle pulizie da alcune ore non era più stato visto dai colleghi di lavoro. Subito sono partite le ricerche che si sono concluse con il ritrovamento dell’uomo ormai primo di vita sul fondo della vasca. Un destino bizzarro, quello toccato al 61 enne, che era riuscito a tornare a lavoro solo da una settimana, a seguito di due anni di cassa integrazione. Il suo corpo pare abbia atteso ore, forse quattro, prima che giungesse alla morte per dissanguamento, e prima di essere trovato dai suoi colleghi di lavoro. A dare l’allarme, alle 13 e 30, i colleghi preoccupati della sua lunga assenza, e che pare l’abbiano visto ancora in vita non più tardi delle nove di questa mattina. A rendere nota la tragedia avvenuta all’interno della fabbrica Fiat, alcuni tra le sigle sindacali sempre vicine alle ‘lotte’ degli operai. Sul posto anche gli uomini della Benemerita, intervenuti su segnalazione dei colleghi di lavoro della vittima che già avevano avviato le ricerche. Il dipendente era addetto alla pulizia dei pavimenti, e il suo corpo e’ stato trovato nell’area un tempo dedicata alla verniciatura, in un comparto ormai dismesso da oltre dieci anni dello stabilimento Fiat, e nel quale la vittima non avrebbe dovuto trovarsi, perché, secondo quanto appreso a seguito delle indagini, l’area dove è stato rinvenuto Vincenzo, oltre a non essere area di sua pertinenza, non prevedeva interventi di pulizia. Dai primi rilevamenti pare che la morte di Vincenzo sia solo l’epilogo drammatico di un incidente. Dalle prime verifiche poste, e tra le ipotesi maggiormente accreditare dai primi rilievi, c’è la possibilità che l’operaio della De Vizia, abbia avuto un malore e per questo possa essere caduto nella vasca, ipotesi poi passata in secondo piano. Unica certezza è quel corpo sul fondo di quella vasca per la colorazione di vetture, in un’area nella quale l’uomo non avrebbe dovuto essere. Dalle indagini svolte dai militari all’interno della fabbrica pomiglianese, si è appreso che Vincenzo Esposito Mocerino è morto dissanguato a seguito delle gravi ferite riportate cadendo da un buco, precipitando poi nella vasca dismessa posta nel reparto verniciatura dello stabilimento Fiat di Pomigliano. Sono proseguite per ore le indagini dei militari, per accertare la dinamica dell’incidente, e stando alle testimonianze raccolte, pare che l’uomo avrebbe dovuto recarsi in un reparto posto al primo piano della struttura, accanto a quello dove poi è deceduto. Forse Vincenzo è passato di li per far prima, questo è ancora un mistero, che solo le indagini in corso potrebbero risolvere. Da una prima ricostruzione pare che dal reparto ormai chiuso da diversi anni, era stato portato via un macchinario, lasciando un buco nel pavimento. Forse un gesto incauto, una disattenzione, Vincenzo è stato inghiottito da quel foro. In queste ore gli investigatori stanno appurando come il lavoratore dell’impresa di pulizie possa essere caduto in quel foro finendo prima su una gru che gli ha tranciato un braccio per poi concludere la caduta nella vasca vuota ad un’altezza di circa sei metri. Si attende il responso dell’esame autoptico per stabilire se l’uomo, prima di cadere, abbia accusato un malore. A seguito delle verifiche la salma è stata portata al II Policlinico.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.