Home > Attualità > Comunicati Stampa > Nola. Lettera al sindaco e all’assessore politiche sociali dal Forum Terzo (...)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Nola. Lettera al sindaco e all’assessore politiche sociali dal Forum Terzo Settore Agro Nolano

Il Terzo Settore ha una sua propria autonomia ed un ruolo sociale riconosciuti dalla Costituzione e dalle leggi ma viene spesso confuso con un ente gestore e non considerato come è: una delle due gambe della sussidiarietà, partecipante ope legis alla governance territoriale, cioè alla programmazione a tutti livelli.

mercoledì 24 luglio 2013


RICEVIAMO e PUBBLICHIAMO. ‘’Viste le scadenze ravvicinate date dalla Regione Campania per la presentazione dei Piani Sociali di Zona (15 settembre 2013), il Forum Terzo Settore Agro Nolano ha inviato una lettera al sindaco di Nola, avv, Geremia Biancardi, ed all’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Nola, prof. Michele Cutolo, come comune capofila dell’Ambito Na 23:

Egregi, siamo stati informati che sono state approvate le indicazioni operative per la presentazione dei Piani di Zona relativi al triennio di vigenza del II Piano Sociale Regionale. Le indicazioni si collocano in un percorso che ha visto la modifica dei confini degli Ambiti territoriali per allinearli ai distretti sanitari, effettuata con la Delibera n. 320/2012 e l’approvazione del Piano Sociale Regionale 2013-2015, avvenuta con Delibera n. 134/2013.

Le indicazioni operative forniscono elementi finalizzati, in primo luogo, alla definizione degli assetti organizzativi degli Ambiti territoriali, e poi alla procedura di programmazione sociale propedeutica alla presentazione dei Piani di Zona. Purtroppo i tempi sono stretti, come ben sapete, e la Regione Campania ha dato il termine del 15 settembre per la presentazione dei Piani Sociali di Zona. ll Forum Terzo Settore Agro Nolano ad oggi ha quasi 50 soci tra gli attori del terzo settore (associazioni di volontariato, di promozione sociale, sportive, culturali, turistiche ed ambientalistiche, protezione civile, federazioni, cooperative sociali). Il suo obiettivo principale è la valorizzazione delle attività e delle esperienze che le cittadine e i cittadini autonomamente organizzati attuano sul territorio - attraverso percorsi, anche innovativi, basati su equità, giustizia sociale, sussidiarietà e sviluppo sostenibile, per migliorare la qualità della vita delle comunità.

Il Forum Terzo Settore è parte sociale riconosciuta. (Patto della solidarietà Governo - Forum Terzo Settore. 18/04/1998). (Accordo con il Governo 14/02/1999 ). Il Forum del Terzo Settore Agro-Nolano, che si riconosce negli indirizzi del Forum Nazionale del Terzo Settore ed ha avuto l’autorizzazione dal Forum Terzo Settore Regionale e Nazionale, pone una questione di metodo, chiedendo che il processo di organizzazione e progettazione del welfare dell’Ambito Na 23 segua la via maestra del confronto politico e sociale.

Chiediamo, quindi, all’Ambito Na 23 un intervento restauratore dell’universalità dei diritti e della partecipazione, che riconosca il ruolo del Terzo Settore come elemento centrale della sussidiarietà, che riconosca il valore del lavoro e delle professioni sociale e delle comunità locali. E’ soprattutto in questa fase di crisi, dove occorre un welfare solidale, comunitario ed universale, che bisogna confrontarsi per lavorare insieme per dare delle risposte concrete ai bisogni sociali del nostro territorio. Un tavolo unitario di programmazione, pensiamo, potrebbe anche semplificare il lavoro delle pubbliche amministrazioni nel campo sociale.

Il Terzo Settore ha una sua propria autonomia ed un ruolo sociale riconosciuti dalla Costituzione e dalle leggi ma viene spesso confuso con un ente gestore e non considerato come è: una delle due gambe della sussidiarietà, partecipante ope legis alla governance territoriale, cioè alla programmazione a tutti livelli.

Nello specifico chiediamo di essere invitati, come nostro diritto, al tavolo di consultazione per la progettazione del Piano Sociale di Zona per: • attivare modalità di dialogo continuo e di confronto sugli elementi strategici di definizione delle politiche sociali di Ambito; • affrontare le tematiche inerenti la rete delle unità di offerta sociali, così come definito dalla Legge Regionale 3/2008; • costituire il luogo di confronto e condivisione, coerentemente con le fasi della programmazione, di elementi tecnico conoscitivi relativi a materie di contenuto generale e trasversale a Tavoli Tematici.

Il Portavoce del Forum dott. Francesco Spera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.