Home > Attualità > San Giorgio a Cremano polo del Parco scolastico del Mezzogiorno

San Giorgio a Cremano polo del Parco scolastico del Mezzogiorno

martedì 1 aprile 2008


SAN GIORGIO A CREMANO – Sarà presentato ufficialmente oggi, martedì 1 aprile, alle ore 16.45, presso la biblioteca di cultura vesuviana di Villa Bruno, il “Polo della città dei bambini e delle bambine” del Parco Scolastico del Mezzogiorno.

“San Giorgio a Cremano – afferma l’assessore all’Infanzia e alla Scuola, Luigi Bellocchio - si propone come centro di formazione, di incontro, di servizio, di raccordo per amministratori, urbanisti, architetti, economisti, tecnici dell’educazione, in relazione a problematiche del mondo dei bambini e delle bambine. Nei prossimi anni si terranno in città percorsi formativi diretti ai docenti, attività di laboratorio rivolte agli alunni ed altre iniziative educative del polo, secondo tre linee guida fondamentali: la progettazione partecipata, l’educazione alla legalità, l’educazione alla convivenza con il Vesuvio.”
La sede del Polo è ospitata presso villa Falanga, in via San Martino, dove saranno progettate e sperimentate soluzioni atte a ridare ai ragazzi il pieno diritto di cittadinanza inteso come diritto a vivere e riutilizzare la città.
Il Parco Scolastico del Mezzogiorno è sostenuto da Regione Campania, Direzione Scolastica Regionale per la Campania, Università degli Studi di Salerno ed è implementato, sviluppato e monitorato dalla Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo (BiMed), un’associazione di enti locali la cui missione prioritaria è nella volontà di costituire un sistema territoriale partecipato, tale da rendere il Sud dell’Italia area esemplare per quanto attiene la costituzione di una visione dello spazio contemporaneo civile, aperta e democratica. Obiettivi del Parco Scolastico sono: promuovere atteggiamenti di appartenenza e di “cittadinanza attiva”; strutturare relazioni permanenti di fiducia e cooperazione tra le scuole e gli altri attori del territorio; attribuire ai giovani un ruolo centrale nel coinvolgimento delle comunità locali e nella promozione di “visioni” di trasformazione territoriale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.