Home > Politica > Sinistra Arcobaleno: precariato, immigrati, lotta alla camorra se n’è (...)

Sinistra Arcobaleno: precariato, immigrati, lotta alla camorra se n’è discusso a Mariglianella

martedì 1 aprile 2008


MARIGLIANELLA - Buono il riscontro per la prima iniziativa pubblica de La Sinistra l’Arcobaleno a Mariglianella, dove un centinaio di persone hanno partecipato all’incontro dal tema “Ambiente, diritti, lavoro. La sinistra per il territorio”, tenutosi nella scuola media “Carducci” di via Torino sabato 29 marzo. Ad introdurre il dibattito, la proiezione di un’intervista a Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia, effettuata dai giovani della Sinistra l’Arcobaleno di Mariglianella lo scorso dicembre. A moderare il dibattito, Gabriella Bellini, direttore de La Provincia, a dare il via ai lavori invece Claudio Provvisiero, dirigente locale della Sinistra l’Arcobaleno, che ha dato il via ai lavori sottolineando l’utilità del voto a Sinistra, in particolare per sconfiggere la piaga del precariato. Importante l’intervento di Francesco Esposito, consigliere municipale di Napoli e mediatore culturale, che ha posto l’accento sui rischi della legge Bossi- Fini sull’immigrazione e sulla proposta della Sinistra l’Arcobaleno per superare la legge in questione.
Pietro D’Alisa, candidato al Senato, ha enfatizzato la scelta della Sinistra l’Arcobaleno di correre da sola, libera da ogni condizionamento di altri partiti, e soprattutto libera di proporre i temi da sempre più cari alla sinistra.
Applauditissimo l’intervento dell’Assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Corrado Gabriele, che ha parlato della difficile situazione degli insegnanti campani, che subiranno tagli per 3000 posti a causa dell’ultima legge finanziaria, accusando il governo centrale di arrendersi di fronte alla lotta alla dispersione scolastica. Forte l’accento anche sul tema dell’anticamorra, rivendicando la presenza della Sinistra l’Arcobaleno a Casal di Principe (insieme allo scrittore Saviano e al Presidente della Camera Bertinotti) in occasione dell’apertura dell’anno scolastico, e non in campagna elettorale (polemizzando con la decisione di Veltroni di tenere un comizio in questi giorni).
Deciso e a tratti ironico il discorso del Consigliere regionale Tonino Scala, il quale ha evidenziato come la Sinistra l’Arcobaleno sia l’unico partito ad aver scelto per queste elezioni candidati che vengono dai territori campani e riguardo la sua posizione in lista (è 33°), ha affermato che al di là della tornata elettorale, è importante costruire la Sinistra in Italia, entrando in contatto diretto con la gente, anche mediante i “caseggiati”. La sua, ha spiegato, non è una candidatura di servizio ma una candidatura a servizio di un progetto.
Ha concluso l’iniziativa l’on. Peppe De Cristofaro, candidato alla Camera dei Deputati, che ha manifestato la necessità di superare lo sbarramento dell’8 % al Senato per ottenere una rappresentanza della Sinistra l’Arcobaleno in Campania, necessaria per mantenere vivo l’interesse dell’opinione pubblica su tematiche come l’ambiente e la lotta alla criminalità organizzata e per far sì che la Sinistra l’Arcobaleno, dopo le elezioni, cresca in forza ed in aggregazione.
Al termine della manifestazione, i relatori tutti hanno espresso ampia soddisfazione per la riuscita dell’incontro e per l’interesse vivo dei presenti per la costruzione della Sinistra l’Arcobaleno a Mariglianella, come segno di una politica di discontinuità a quella che ha visto negli ultimi anni prevalere nella cittadina la forza e gli interessi di due sole famiglie.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.