Home > Attualità > Volla. Operai senza paga da 4 mesi: caos nel cimitero.

Volla. Operai senza paga da 4 mesi: caos nel cimitero.

sabato 14 settembre 2013, di Patrizia Panico


VOLLA. Situazione che rischia il collasso al cimitero di Volla dove gli operai della ditta Millenium, incaricata alla gestione, pulizia e manutenzione dei servizi cimiteriali, da circa dieci giorni hanno iniziato una protesta. Motivo: sono senza paga da 4 mesi. Un’altra volta.

Al momento i lavoratori hanno ridotto i servizi all’apertura e chiusura della struttura e interro delle salme.

Niente pulizia né manutenzione e si vede: “Una protesta pacata”, affermano ma non si esclude un’escalation della contestazione che li porti ad incrociare del tutto le braccia: “Devono pagarci - dicono Mario Virgilio e Ciro Bonaccorsi, due degli operai - stiamo solo chiedendo un nostro diritto per vivere dignitosamente”.

Ciro, 34 anni, confida che il 19 prossimo si sarebbe dovuto sposare ma senza soldi da mesi è stato costretto a disdire tutto. Si allunga così la lista nera delle vertenze lavorative aperte nel napoletano che ammontano ad oltre 600 in tutta la regione Campania.

Una situazione grave e trasversale, che tocca tutti i settori lavorativi dalla sanità ai trasporti passando anche per le aziende partecipate della Regione, sta inginocchiando centinaia di aziende mettendo a rischio migliaia di lavoratori.

Non ultimi gli operai della società Millenium. La decisione di sospendere una parte delle attività lavorative è maturata in seguito alla comunicazione della ditta di non poter più garantire gli stipendi a causa del mancato versamento da parte del comune di Volla delle somme spettanti. Il comune infatti è debitore alla società vincitrice dell’appalto (che gestisce anche i cimiteri di Pollena Trocchia e quello consortile di Cercola, Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio), della somma annua pari a circa 140mila euro.

Convocato d’urgenza il vertice tra il sindaco Angelo Guadagno e l’amministratore delegato della società per i servizi cimiteriali “Millenium”, Laura Greco per fare il punto. “Situazione grave - dice Guadagno - mi rendo conto della difficoltà della società ma anche le nostre casse sono in affanno e stiamo davvero facendo il possibile affinché tutti i nostri creditori vengano pagati”.

Una boccata di ossigeno per le casse dell’Ente sarebbe arrivata proprio qualche giorno fa: “Abbiamo ricevuto parte dei finanziamenti dello Stato cui si sono aggiunti altri 720mila euro di cui il nostro Comune era creditore verso il Governo centrale, dopo il periodo dell’emergenza rifiuti”. Un gruzzoletto di circa due milioni di euro che il Comune avrebbe, però, già destinato per il saldo del debito di circa 7 milioni verso vecchi fornitori, ereditato dalle passate gestioni.

Tradotto, liquidità “zero” delle casse comunali, il sindaco auspica qualche trasferimento di bilancio in modo da ottenere una cospicua liquidità e tamponare i creditori. Tra questi ultimi anche la Millenium: “Dalla stipula del contratto circa tue anni fa - spiega l’ad Greco - non abbiamo mai percepito la somma spettante dal Comune. Fino ad ora - prosegue - abbiamo garantito lo stipendio agli operai attraverso le entrate degli altri Comuni (Pollena Trocchia, cimitero consortile Cercola, Massa di Somma e San Sebastiano)ma non può costituire una situazione definitiva”.

Da qui il blocco dei lavoratori che dal 5 settembre hanno sospeso il servizio di pulizia garantendo al momento apertura e chiusura del cimitero e interro delle salme. Gli stessi operai si sono detti disposti ad “alzare il tiro”.

A fine mese sono previste le esumazioni: “Senza garanzie che ci verranno pagati tutti gli stipendi arretrati - dicono i lavoratori - incroceremo le braccia. Siamo stanchi della situazione - hanno spiegato - anche le passate festività di Natale e Pasqua, ci hanno lasciato senza paga”.

di Patrizia Panico de Il Mattino area sud - costiera.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.