Home > Appuntamenti > Nel salotto Cilento un incontro nel segno della tradizione, interviene (...)

Nel salotto Cilento un incontro nel segno della tradizione, interviene Versace

lunedì 7 aprile 2008, di Mina Spadaro


NAPOLI. “Apprezzo molto quello che sta realizzando Ugo Cilento perché la sua sartoria mantiene alto il valore e l’immagine della migliore tradizione napoletana”. Questo il commento di Santo Versace all’happening tenutosi nel salotto Cilento, in via Medina 63, Napoli, l’antica sartoria che opera da otto generazione e che si qualifica come riferimento indiscusso per chi ricerca abiti di elevata qualità. Tra gli ospiti presenti lo stilista emergente Rosario Farina, giovani artisti e istituti di design per discutere sul tema della tradizione sartoriale. Atteso l’intervento di Santo Versace che per un impedimento di salute non ha potuto essere presente all’incontro ma che è intervenuto in collegamento telefonico. “La sua volontà di ospitare incontri, seminari, per discutere delle problematiche che affliggono il nostro paese ed il Mezzogiorno in particolare, con l’obiettivo di formulare idee e proposte per risolverli è importante, gli fa onore – continua lo stilista –. Il ruolo che abbiamo noi imprenditori con lunghe ed apprezzate tradizioni è quello di dare continuità ad esse, contribuendo alla crescita del paese. Mi scuso per l’imprevisto che mi ha impedito di essere lì e mi impegno a venire a Napoli nelle prossime settimane. Mi piacerebbe, in quella occasione, ragionare sulle vostre idee e proposte, create gruppi di lavoro, coinvolgete i giovani, in modo da costruire una squadra che possa lavorare alla realizzazione dei progetti seri per il bene comune”. “Ringrazio Santo Versace per le parole di stima nei miei confronti – afferma Ugo Cilento – e gli rinnovo il mio invito. Lui ha colto il senso degli incontri nel mio salotto, un luogo in cui chi produce, chi crea è sempre il benvenuto per condividere con noi esperienze e idee. Il salotto Cilento è nato come luogo in cui bisogna sentirsi a proprio agio e dove diverse realtà si confrontano. Io vengo da una lunga tradizione e mi fa piacere mettere a disposizione di altri le mie competenze. Questi momenti sono di crescita per tutti, oggi sono intervenuti un esperto del calibro di Santo Versace ed un giovane talento come Rosario Farina, questo mi onora e mi stimola a continuare questo percorso”. L’incontro, promosso da Auregon srl di Enrico Auricchio e moderato da Massimo Lucidi, è stato solo l’ultimo in ordine cronologico degli appuntamenti che hanno coinvolto stilisti affermati come Elio Fiorucci e Romeo Gigli, imprese rappresentative dell’artigianato campano come Capodimonte, giovani artisti e professionisti Napoletani.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.