Home > Cultura > Al Teatro Corallo doppio appuntamento con Gennaro Cannavacciuolo

Al Teatro Corallo doppio appuntamento con Gennaro Cannavacciuolo

lunedì 7 aprile 2008, di Gabriella Castiello


TORRE DEL GRECO - Al Teatro Corallo doppio appuntamento con Gennaro Cannavacciuolo. "Gran Varietà", lo spettacolo dell’artista partenopeo, sarà, infatti, di scena martedì 8 e mercoledì 9 Aprile 2008.

Gran Varietà è un recital in due tempi sul peccato “erotico-umoristico” nella canzone d’epoca. Un “promenade” a ritroso negli anni attraverso il repertorio della ribalta minore, dell’avanspettacolo, del caffè-concerto, della rivista.
 
Gennaro Cannavacciuolo, accompagnato al pianoforte dal maestro Marco Bucci (anche autore dello spettacolo), si immergerà in una lunga “promenade” a ritroso negli anni, attraverso i tempi e i modi espressivi di uno show a “luci rosse”, ironico monito a non scandalizzarsi più di tanto. Gennaro propone canzoni tipiche del teatro popolare per soli adulti, basate sul doppio senso, l’allusione licenziosa. I testi rivisitati sono di autori indiscussi come Pisano-Cioffi, Gill, Ripp. Un recital arguto ed erotico, che ancora oggi è in grado di divertire un pubblico che avrà l’occasione di riscoprire gli ingenui meccanismi e le situazioni di gustoso “così ridevano”. Non mancherà un omaggio al grande Nino Taranto ed alla indimenticabile Pupella Maggio, sua maestra d’arte nonché grande amica.

www.multisalacorallo.it

c.so V. Emanuele 13 – Torre del Greco (Na)

infoline: 380.2510896

info@multisalacorallo.it

Il programma per la stagione teatrale 2007/2008 prevede:

Aprile 2008 (Data de definire)
"NAPOLETANI A BROADWAY",
con CARLO BUCCIROSSO scritto e diretto da Carlo Buccirosso

6 e 7 Maggio 2008
"IL RE DI NEW YORK" con BIAGIO IZZO,
di Bruno Tabacchini e Biagio Izzo musiche Alex Britti,
regia CLAUDIO INSEGNO
 

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.