Home > Cronaca > La "terra dei fuochi", una terra mortale!

La "terra dei fuochi", una terra mortale!

Striscia la notizia torna nella cosiddetta "terra dei fuochi" per affrontare una delle emergenze ambientali più drammatiche che le provincie di Napoli e Caserta abbiano mai vissuto.

giovedì 26 settembre 2013


Striscia la notizia torna nella cosiddetta "terra dei fuochi" per affrontare una delle emergenze ambientali più drammatiche che le provincie di Napoli e Caserta abbiano mai vissuto.

Le riprese effettuate dal Tg satirico di Canale 5, in più di 20 servizi, hanno illustrato, grazie alle incursioni dell’inviato Luca Abete, la diffusa pratica criminale di smaltimento dei rifiuti speciali, prima abbandonati nelle campagne e dopo "incendiati" provocando enormi roghi tossici che hanno inquinato aria, terra e falde acquifere. Una vera e propria antologia del fenomeno, raccontato da vari punti di vista e sviluppato in tutte le sue terribili forme.

Sebbene sia passato tanto tempo, l’inviato campano dimostra, che questo fenomeno continua a essere diffuso. Un dramma che colpisce quotidianamente circa un milione e mezzo di persone che abitano i 42 comuni interessati. Toccante e determinata la testimonianza di Don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, che combatte in prima questa battaglia.

Tutte le immagini nel servizio sono andate in onda la sera delv mercoledì 25 settembre,
ore 20:40, Canale 5.

da: www.lucaabete.it

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.