Home > Appuntamenti > A Roma 1° maggio dei bambini con le Acli e Giovanni Muciaccia

A Roma 1° maggio dei bambini con le Acli e Giovanni Muciaccia

mercoledì 30 aprile 2008


SAN GIORGIO A CREMANO. Imparare giocando che la sicurezza – sul lavoro e nella vita di tutti i giorni – è anche questione di “testa”. Questo il significato dell’iniziativa “In testa la sicurezza”, evento-spettacolo dedicato ai bambini e ai loro genitori, organizzato a Roma dalle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani, in apertura del loro 23° Congresso nazionale (all’Hotel Ergife dall’1 al 4 maggio), a cui prenderà parte anche la Città di San Giorgio a Cremano. Giovedì 1° maggio, presso la Galleria Alberto Sordi (vicino Piazza Colonna), dalle 10.30 alle 12.30, le Acli con Giovanni Muciaccia, il popolare conduttore di Art Attack, coinvolgeranno i bambini e i loro genitori in animazioni, disegni e lavori sul tema della sicurezza applicata alla vita di tutti i giorni, dal gioco al luogo di lavoro. Una lettera per annunciare l’evento – aperto a tutti – è stata inviata alle scuole e le parrocchie di Roma, per i invitare i ragazzi a partecipare portando un messaggio scritto o un disegno sul tema della giornata, dopo averne parlato e discusso a casa con i propri genitori. Alcuni di questi messaggi verranno letti da Giovanni Muciaccia e dal presidente delle Acli Andrea Olivero, mentre 1260 elmetti esposti ricorderanno le vittime di incidenti sul lavoro nel 2007. I bambini realizzeranno quindi – in segno di speranza – il proprio “capolavoro di sicurezza” lavorando e decorando un vero elmetto antinfortunistico che ciascun partecipante potrà portare a casa, per ricordare sempre che la vita è il bene più prezioso. Un modo diverso, “leggero” e positivo per festeggiare il 1° maggio dei bambini. Su invito del presidente provinciale delle Acli Pasquale Orlando, sarà presente con una propria delegazione, guidata dall’assessore alla Scuola e all’Infanzia Luigi Bellocchio, la Città di San Giorgio a Cremano, unico comune in Campania sede di una ambasciata Unicef e del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine. “I bambini sono al centro della nostra azione di governo perché una città a misura di bambino è una città in cui anche gli adulti vivono meglio. - afferma il sindaco Mimmo Giorgiano – Renderli protagonisti della festa del lavoro è una iniziativa lodevole e serve a ricordare non solo le morti bianche, ma anche le migliaia di orfani dovuti ad incidenti nei cantieri e nelle fabbriche. E’ per noi doveroso partecipare a questo appuntamento che arriva pochi giorni prima del Giorno del Gioco, che il 14 maggio prossimo vedrà la nostra città, prima in Italia, chiusa alle automobili per lasciare spazio a quindicimila bambini che si sposteranno nelle strade a giocare.”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.