Home > Cultura > Torna il Maggio dei monumenti a Nola

Torna il Maggio dei monumenti a Nola

mercoledì 7 maggio 2008


NOLA - Con le visite gratuite alla Chiesa dei SS. Apostoli, al Castello di Cicala, al Convento di S. Angelo in Palco, al Villaggio Preistorico e al Museo Diocesano (tutte dalle ore 10.00 alle ore 13.00), si apre il maggio dei monumenti della città di Nola. Ricca di storia e di beni archeologici ed architettonici da visitare e da studiare, Nola quest’anno mette in mostra alcuni dei suoi tesori. Per fare questo l’amministrazione comunale di Nola, attraverso l’opera degli assessori Francesco Franzese, con delega alle Attività Produttive ed Arturo Cutolo, con delega ai Beni Culturali, ha promosso un Maggio dei Monumenti nolano, mettendo in campo una serie di iniziative con la collaborazione delle associazioni Meridies e Contea Nolana, della curia vescovile e della Soprintendenza che apriranno ai visitatori numerosi angoli speciali di Nola. “Il maggio dei monumenti nolano – dichiara l’assessore Francesco Franzese – oltre ad essere un importante momento culturale, sarà uno stimolo e un propulsore per tutte le attività produttive della città di Nola”. “Rendere fruibili e accisibili a tutti le bellezze storico architettoniche di Nola – afferma inoltre l’assessore Arturo Cutolo – è l’impegno di questa amministrazione”. “La riscoperta e la promozione della propria storia – continua Cutolo – oltre ad accrescere la consapevolezza delle proprie radici, accresce la qualità della vita, stimolando l’economia e la cultura dell’intero territorio”. Nata prima di Roma, Nola ha sempre svolto un ruolo geopolitico rilevante tanto da ottenere la dignità senatoriale e da accogliere le spoglie mortali del primo imperatore romano Ottaviano Augusto, il quale morì “apud Nolam” il 19 agosto del 14. Nel 1820, nella notte tra l’uno e il due di luglio, scoppiarono a Nola i primi moti carbonari che diedero origine al Risorgimento Italiano. Nola ospita, oltre a numerose e meravigliose chiese, anche l’anfiteatro romano e Il Villaggio Preistorico. La cosiddetta Pompei della Preistoria, è uno straordinario sito archeologico dell’Età del Bronzo Antico, seppellito dall’eruzione del Vesuvio detta delle Pomici di Avellino (1860-1680 a.C.). Ma la città d’arte di Nola, con i suoi palazzi e i suoi castelli, è anche un luogo magico e mistico, che trova la sua migliore espressione durante il mese di giugno, quando la città si trasforma in un immenso teatro all’aperto per festeggiare il proprio vescovo San Paolino.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.