Home > Politica > L’VIII Commissione del Consiglio Regionale della Campania traccia il (...)

L’VIII Commissione del Consiglio Regionale della Campania traccia il bilancio sulla propria attività

mercoledì 7 maggio 2008


NAPOLI – Ad un anno dalla sua nomina il presidente della Commissione Permanente Regionale Agricoltura, Caccia, Pesca, Fondi Statali e Comunitari, Sebastiano Sorrentino, traccia un bilancio periodico sull’attività dell’organismo.

L’Ottava Commissione ha contribuito a definire gli strumenti della politica di coesione comunitaria per i prossimi anni, esaminando le proposte dei programmi operativi del Fondo Sociale Europeo e del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, nonché del Piano di Sviluppo Rurale (delibera approvata con atto della Giunta Regionale n. 453 del 16 marzo 2007).
Attraverso un lavoro di consultazione e di ascolto delle parti sociali e delle associazioni di categoria è emersa la necessità di individuare gli attuatori di necessari interventi negli Enti Locali, con una compartecipazione finanziaria sostenibile per i bilanci comunali. Non è un caso che, nella seduta monotematica del 2 aprile 2007, il Consiglio Regionale ha trattato l’argomento dei programmi operativi regionali a seguito delle comunicazioni in aula del Presidente della Giunta Regionale.
Dal canto suo, la Commissione Europea ha approvato il Fondo Sociale Europeo, in data 7 novembre 2007, con lo stanziamento di risorse per 1 miliardo e 118 milioni di euro da spendere entro il 2013. Ha approvato, inoltre, il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, in data 11 settembre 2007, nonché il Programma di Sviluppo Rurale in data 24 ottobre 2007, con lo stanziamento di ulteriori risorse per un 1 miliardo e 800 milioni di euro da destinare allo sviluppo agricolo.
Proprio sul Programma di Sviluppo Rurale, il Presidente Sebastiano Sorrentino precisa che “siamo di fronte al secondo piano in Italia per dotazione finanziaria” e che “le risorse saranno destinate ad accrescere la competitività del settore agricolo per il 40 % del fondo, con azioni sinergiche sul capitale umano, sulle dotazioni strutturali delle aziende agricole e sulla qualità dei prodotti. Un ulteriore terzo del fondo stesso sarà, invece, utilizzato per l’agro-ambiente, allo scopo di attenuare l’impatto dell’agricoltura e della silvicoltura sull’ambiente naturale. Le restanti risorse saranno, infine, destinate al miglioramento della qualità della vita nelle zone rurali e alla promozione di azioni di sviluppo integrato”.
In sintesi la strategia complessiva del PSR (Piano Sviluppo Rurale) si muove lungo quattro assi: competitività delle aziende agricole, agro-ambiente, sviluppo rurale e azioni di sviluppo integrato. I bandi per le aziende agricole sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania, in data 29 aprile 2008, con numero speciale per ben 30 misure di intervento.
Al Presidente Sebastiano Sorrentino, inoltre, preme ricordare che sono stati attivati anche i bandi relativi agli incentivi per il consolidamento delle passività a breve e per l’innovazione e lo sviluppo delle piccole e medie imprese. In questo caso, si tratta di incentivi in attuazione della Legge Regionale n. 12 del 2007.
E’ altresì importante, per il Presidente dell’Ottava Commissione Regionale, ricordare che gli Enti Locali possono presentare progetti di interventi pubblici per essere inseriti nel Parco Progetti Regionali entro il 31 dicembre 2008. A riguardo, già si è proceduto ad una prima fase di valutazione delle proposte provenienti dagli Enti Locali (Bollettino Ufficiale della Regione Campania del 17 marzo 2008 n. 11). Ora resta fondamentale la fase della valutazione e delle priorità degli interventi, la cui individuazione è di competenza della Giunta Regionale della Campania.
Infine, è importante soffermarsi su un ultimo obiettivo, che apre la strada ad importanti occasioni di sviluppo per l’intera Regione Campania, come per le singole aree destinate ad accogliere le strutture da realizzare. Proprio l’Ottava Commissione Regionale ha espresso un parere favorevole alla Delibera di Giunta regionale n. 252 dell’8 febbraio 2008, relativa ai provvedimenti attuativi del Paser (Programma Azione Strategica Economica Regionale), per la creazione del nuovo quartiere fieristico sull’asse viario Afragola-Marcianise, del polo florovivaistico di Marigliano, del polo conserviero dell’agro nocerino -sarnese e del polo agro-alimentare regionale nell’area di Eboli.
Ora, l’Ottava Commissione è pronta a proseguire con il monitoraggio di nuove opportunità di sviluppo offerte dalle azioni approntate dall’Unione Europea, con lo stanziamento di risorse comunitarie per l’arco temporale 2007/2013.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.