Home > Cronaca > San Sebastiano: ottimi i risultati raggiunti con la raccolta (...)

San Sebastiano: ottimi i risultati raggiunti con la raccolta differenziata

giovedì 8 maggio 2008


SAN SEBASTIANO AL VESUVIO - I risultati della raccolta differenziata, avviata da solo un mese e finanziata dall’assessorato all’Ambiente della Provincia di Napoli, si attestano già su una percentuale del 60%.

E’ quanto è emerso dall’incontro con la stampa, tenuto ieri presso la sala Mariella Cirillo di Palazzo Matteotti, alla quale hanno partecipato l’Assessore Provinciale all’Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Giuliana Di Fiore, Fabio Costarella del CONAI, il Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio, Giuseppe Capasso, il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, Ugo Leone, il Direttore Generale dell’ARPAC, Luciano Capobianco.
“I brillanti risultati raggiunti dal Comune di San Sebastiano - ha affermato l’assessore Di Fiore - dimostrano che dove funziona una sinergia tra Enti ed è presente una reale volontà dell’Amministrazione Locale di far partire un corretto ciclo dei rifiuti, in pochi giorni si riescono ad ottenere grandi risultati di raccolte differenziate, di riciclaggio di materia e di drastica riduzione dei quantitativi conferiti a discarica”.
“E’ anche la dimostrazione di ciò che vado affermando da diverso tempo – ha aggiunto Di Fiore - e cioè che i cittadini dei Comuni della provincia di Napoli sono sensibili e pronti a collaborare, hanno solo bisogno che le Amministrazioni Comunali organizzino sul territorio efficienti servizi di raccolta. Tutto ciò, però, non basta. Il prossimo passo è realizzare in brevissimo tempo nella regione Campania quegli impianti a supporto della raccolta differenziata e mi riferisco in particolare alle isole ecologiche e agli impianti di trattamento dell’umido”.
“Il segreto del successo - ha affermato soddisfatto il Sindaco di S. Sebastiano, Giuseppe Capasso - sta nella campagna di comunicazione e nella collaborazione dei cittadini. I tempi sono maturi perché la raccolta differenziata venga attuata su larga scala”.
“Prima dell’avvio della raccolta differenziata – ha proseguito Capasso - il Comune di S. Sebastiano produceva 450 tonnellate di rifiuti al mese, conferiti ai CDR sette giorni su sette, a fronte di una produzione attuale di meno di 300 tonnellate, con il conferimento ai CDR solo due giorni a settimana”.
“Nonostante l’eccellente risultato raggiunto, grazie anche al contributo del CONAI – ha concluso il Sindaco Capasso – va sottolineata la incongruenza del trasporto fuori regione della frazione organica, che incide notevolmente sui costi di gestione (210 euro a tonnellata), per la mancanza di impianti di compostaggio sul territorio della regione Campania”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.