Home > Cultura > "A che punto è il territorio?" incontro dibattito presso il cirolo (...)

"A che punto è il territorio?" incontro dibattito presso il cirolo IncontrArci

lunedì 12 maggio 2008, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Si terrà giovedì 15 maggio l’incontro dibattito “A che punto è il territorio?”, in occasione della presentazione della rivista culturale “Quaderni Vesuviani Campania – 1” (Ed. Il Cittadino), organizzato dal Circolo Letterario Anastasiano e dall’Associazione IncontrArci di Sant’Anastasia. Alle ore 17.30 presso il salone del Circolo IncontrArci in piazza Cattaneo, 9 ci saranno: Mariangela Spadaro, Presidente Circolo "IncontrArci" che introdurrà l’evento coordinato da Giuseppe Vetromile, Presidente del C.L.A. Guido D’agostino, Presidente dell’Istituto Campano di Storia della Resistenza e Ciro Raia, Direttore e Coordinatore di Quaderni Vesuviani Campania, saranno i relatori.
Per informazioni telefonare allo 081.5301386 - 081.5301490
http://circololetterarioanastasiano.blogspot.com

Messaggi

  • Non c’è bisogno di un convegno,la realtà è sotto gli occhi di tutti.
    E’passato un’anno dall’elezione del nuovo sindaco,doveva stravolgere il paese,invece stiamo peggio di prima,il grande cambiamento si è sciolto come neve al sole,questo è la magia del centrodestra a Sant’Anastasia.

    Un saluto a tutti coloro che hanno creduto alle favole del sindaco Pone.

    • "Non è che hanno creduto alle favole del sindaco Pone, ma hanno visto, e visto bene, i fallimenti della giunta Iervolino!" [c.c.]

      Vedi on line : http://www.santanastasia.info

    • Pone sta ancora lì perchè consiglieri dell’attuale PD hanno fatto subito il salto della staccionata pasando dall’altra parte. La critica andrebbe mossa all’inutilità dell’attuale centro sinistra anastasiano e soprattutto di questa ridicola figura del PD che, alle ultime elezioni politiche, ha regalato una percentuale di schiacciante maggioranza al popolo della libertà, divenuto prima forza politica del paese.

    • ma non vi nascondete dietro al dito ammettete il fallimento della giunta pone.
      E’ridicolo confondere la politica nazionale con quella locale

    • Egr.sig.colombrino tirare ancora in ballo la giuta iervolino,è da stupidi.
      Questi avevano sbandierato ai quattro venti che tutto cambiasse,invece dopo un’anno di amministrazione siamo allo stesso punto.
      Anzi peggio,prova ad informarsi perchè non parte il cimitero,villa tortora brayda,ma si deve informare dal sindaco pone,e le deve dire la verità,perchè io la so’.
      grazie

    • Che la Giunta Pone sarebbe stato un fallimento, lo si sapeva da subito. La mia osservazione era un’altra, il Centro Destra (cioè la Giunta Pone), ha avuto la meglio sul Centro Sinistra (eventuale Giunta Dobellini), grazie alle stronzate fatte, specie nell’ultimo quinquennio amministrativo. Per i numeri elettorali, rivelatisi perdenti nel ballottaggio, sono da ricercare nelle varie correnti e/o lotte interne del Centro Sinistra.
      P.S. Io non mi informo di un bel niente, sarà il tempo ad analizzare le deficienze di questa Giunta, peraltro in bella mostra, e magari a condannarla! [c.c.]

      Vedi on line : http://www.santanastasia.info

    • L’Amico,anonimo, riporta " Egr.sig.colombrino tirare ancora in ballo la giuta iervolino,è da stupidi. Questi avevano sbandierato ai quattro venti che tutto cambiasse,invece dopo un’anno di amministrazione siamo allo stesso punto. Anzi peggio,prova ad informarsi perchè non parte il cimitero,villa tortora brayda,ma si deve informare dal sindaco pone,e le deve dire la verità,perchè io la so’. grazie" ed io noto la sua grande preparazione sui fatti e misfatti della Giunta Iervolino.

      Ora il livore per aver perso sia le elezioni comunali che, e sopratutto, per aver subito la " sonora " batosta alle elezioni politiche, gli lascia scaricare tutta la sua "bile" sulla Giunta Pone.

      La Giunta Pone si sta muovendo e come! Lavora tanto e più di quella passata e forse ha il solo torto di non saper comunicare al Popolo , o di non poter comunicare proprio per il lavoro che sta svolgendo.

      Ma se Lei sa la verità sul cimitero e sulla villa Tortora Brayda, sempreché la sua non sia una "boutade", perché non la spiffera? E’ veramente a conoscenza della vera verità?

      Conosce anche la verità sulla fallimentare gestione dell’AMAV e sui debiti lasciati, tesoretto in negativo, alla data della nomina del Sindaco Pone?

      Perché le sue verità non le manifesta anche ai Cittadini Anastasiani, qualificandosi però civilmente e non nascondendosi dietro una qualsiasi sigla?
      Perché non esterna, civilmente tutte le sue perplessità e dubbi?

      Resto, con il signor Ciro Colombrino, in attesa di sua sollecita risposta.
      ing. Mario Merone

    • Iervolino si Iervolino NO, Pone si Pone NO, ma sepete cosa vuol dire amministrare una città come sant’anastasia? Iervolinio ha fallito....... Pone ha fallito..... adesso vi è una maggioranza quasi coesa che appoggia Pone, il quale, secondo me, dovrebbe partire da quello che la ex Giunta Iervolino ( non quella degli ultimi due anni) ma, ad esempio, il programma delle opere pubbliche del 2004/2005. tranne il Projet Finance del cimitero, vi sono cose interessanti. andatelo a leggere. tutte opere finanziate con i vecchi bilanci. Via Vallone è un esempio. perchè fino ad oggi non sono partite le opere già finanziate? queste sono le domande che dobbiamo porci poi, pone si pone no o iervolino si o iervolino no è un’altra storia.

    • Ill.mo ing.Merone,considerato tutto quello che lei dice sulla soc.AMAV come mai non viene messa in liquidazione?
      Visto che il centrodestra nella passata amm.in ogni consiglio comunale ne chiedava la chiusura.
      Oggi in quel posto siede una persona di forza italia un amico dell’amico che anche lui voleva l’eliminazione diretta,come mai se è in perdita per le casse comunali,il sindaco tanto attendo al bilancio non la chiude?

    • Il cimitero si farà con il Projet finance,perchè il tar ha bocciato il ricorso.
      Dunque si sta cercando una soluzione amichevole.
      Anche se si è anonimi l’importante che noi cittadini ne discutiamo.
      grazie alla provinciaonline che c’è lo permette

    • Rispondo a chi ha riportato:
      "Ill.mo ing.Merone,considerato tutto quello che lei dice sulla soc.AMAV come mai non viene messa in liquidazione? Visto che il centrodestra nella passata amm.in ogni consiglio comunale ne chiedava la chiusura. Oggi in quel posto siede una persona di forza italia un amico dell’amico che anche lui voleva l’eliminazione diretta,come mai se è in perdita per le casse comunali,il sindaco tanto attendo al bilancio non la chiude?"
      che testardamente continua a voler restare anonimo.

      Ritengo, e vedo, valido il solo ed unico motivo della tutela del posto di lavoro! Ogni altra cosa rimane fallimentare!
      Cordialmente
      ing. Mario Merone

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.