Home > Attualità > Moda all’ombra del Vesuvio, 9 giovani stilisti si aggiudicano il (...)

Moda all’ombra del Vesuvio, 9 giovani stilisti si aggiudicano il podio

lunedì 19 maggio 2008


PORTICI - Per un anno potranno svolgere stage presso nove prestigiosi atelier: si tratta dei giovani stilisti che hanno vinto la settima edizione di “Moda all’ombra del Vesuvio”, l’annuale kermesse andata in scena lo scorso fine settimana nello splendido scenario di Villa Savonarola.

Un trionfo al femminile, visto che i nove riconoscimenti messi in palio dall’associazione “Piazza di Spagna” di Annabella Esposito sono andate ad altrettante future speranze delle passerelle. Ad aggiudicarsi gli stage nel premio “Giovani talenti della moda” sono state: Alessandra Savino (Istituto di moda Sgrigna di Roma), Valeria Eviano (Istituto statale Novelli di Caserta), Cira Borrelli (Istituto professionale di Stato Galilei di Torre Annunziata), Giusy Sorrentino (Istituto d’arte di San Gennaro Vesuviano), Chiara Cibelli (Scuola professionale di moda di Annamaria Bassolino di Casoria), Mara Palmentieri (Accademia della moda di Napoli), Roberta Munzio (Istituto di moda Burgo di Alessandra Verzulli di Pescara), mentre nel premio riservato ai giovani diplomati-sezione vintage hanno primeggiato Valeria Ciccarella di Pollena Trocchia e Rita De Marino di Marano. Per loro un anno di stage presso le seguenti case di moda: Valentino, Raffaella Curiel, Marella Ferrera, Bencivenga, Lello Pagnotta, Vincenzo Casapulla, Alessio Visone, Germano Reale e la sartoria Lello Antonelli. A trionfare come migliore scuola è stato invece l’istituto Agerbino di Putigliano.
Quelle vissute a Portici sono state due serate di alta moda, con un pubblico che ha gremito gli spazi esterni della struttura di Villa Savonarola. Nella prima giornata spazio alle nuove leve, mentre sabato sono saliti sul palco sei case di moda campane affermate nel loro campo: ad accogliere l’invito dell’associazione “Piazza di Spagna” sono stati Nino Lettieri-Atelier, la sartoria Antonelli, Salvatore Pappacena, Pinù Couture, lo studio stilistico sartoriale Adelaide Pucci e Fefì. “Ancora una volta – sottolinea Annabella Esposito – abbiamo mostrato al pubblico, accorso come sempre numerose, capi di assoluto prestigio e idee davvero importanti. Siamo contenti del riscontro e dell’affetto mostratoci dalle scuole e dagli atelier. È il segno che ancora una volta il lavoro profuso ha dato il risultato auspicato. Ringraziamo come sempre enti e sponsor che hanno deciso di affiancarci anche quest’anno”. Come sempre, “Moda all’ombra del Vesuvio” ha goduto dei patrocini di Regione Campania, Provincia di Napoli e Comune di Portici. Nel corso delle due serate a Villa Savonarola è stato presente anche un banchetto per pubblicizzare il progetto Adricesta-onlus (associazione donazione ricerca italiana cellule staminali trapianto assistenza) che si propone di portare postazioni multimediali all’interno e all’esterno dei reparti ospedalieri pediatrici di lunga degenza, dove i piccoli pazienti spesso restano fuori da qualsiasi contatto con il mondo esterno.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.