Home > Cronaca > "Addio professore". Muore a 64 anni Alfredo Corace

"Addio professore". Muore a 64 anni Alfredo Corace

venerdì 23 maggio 2008


CASTEL VOLTURNO – Svolto presso il Centro Polivalente Myriam il rito funebre per il Gran Maestro dei “Cavalieri di Nostra Signora del Tempio”, il professore Alfredo Corace.

Nel pomeriggio di domenica scorsa, presso la tenuta della famiglia Corace, il Centro Polivalente Myriam, si sono svolti il rito funebre e la cerimonia di commiato per il Prof. Alfredo Corace, Principe e Gran Maestro Ordo Monasticus Templarum “Cavalieri di Nostra Signora del Tempio”, Gran Priore d’Europa del Sovrano Ordine Militare ed Ospedaliero di Santa Elisabeth de Hesse Darmstadt, Ambasciatore della Chiesa Cattolica Assiro Caldea per il Meridione d’Italia. Alfredo Corace era nato a Napoli il 7 giugno del 1944, felicemente coniugato con Kira Fiorella Maria Focaccia, padre di Yuri e Lara.
Alla cerimonia funebre hanno partecipato con il picchetto d’onore l’Associazione Europea Operatori Polizia, delegazione regionale da Somma Vesuviana, guidata dal Gen. Giovanni Cimmino, anche in rappresentanza del Cav. Demetrio D’Amico da Asti, e nel saluto ufficiale affidato al sociologo Antonio Castaldo.
Presenti numerose delegazioni tra cui quelle della “Pietà del Pellicano” sostenuta da Padre Adeodato Leopoldo Mancini, quella di S. A. S. Principe Paolo Turiamo dei Normanni di Partanna, Gran Maestro della “Nova Militia Christi” rappresentata dal Priore della Campania Cav. Uff. Ennio Laganà, accompagnato dal Precettore di Napoli e da altri cavalieri dell’Ordine.
Numerosi contributi alla memoria sono stati espressi a conclusione del rito funebre. Davvero toccante l’estremo saluto, pieno di amore filiale e di speranza cristiana, di Lara Corace.
Numerosissima la partecipazione di amici, parenti e conoscenti, nonché di enti ed istituzioni fra cui quella della Marina Militare, presso cui presta servizio il Comandante Yuri Corace, continuatore del nobile casato.
La salma è stata portata al Cimitero di Napoli. Resta la memoria di un uomo nobile, nella genealogia e nello spirito umano, esempio di impegno altruistico praticato nella quotidiana opera di valente professionista e di operatore nelle istituzioni, vicino alla sofferenza umana e sempre presente nelle emergenze che la vita e la natura riservano nel tempo e nella storia alla dolente umanità.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.