Home > Attualità > A Brusciano il primo dibattito sul problema della tossicodipendenza

A Brusciano il primo dibattito sul problema della tossicodipendenza

lunedì 9 giugno 2008


BRUSCIANO - Un incontro sulla problematica del “Conoscere Prevenire e Curare le Tossicodipendenze” promosso dall’Assessorato all’Igiene e Sanità.

Sabato 7 giugno, alle ore 19.00, presso la Sala Convegni del Complesso Parrocchiale “San Sebastiano Martire”, diretto da Don Giovanni Lo Sapio, si è tenuto un primo incontro – dibattito sulla problematica delle tossicodipendenze.
Il Comune di Brusciano nella persona dell’assessore all’Igiene e Sanità, Vincenzo Cerciello, ha promosso l’iniziativa pubblica sul tema del “Conoscere, prevenire e curare le tossicodipendenze”, coinvolgendo il mondo dell’associazionismo culturale, civile e religioso, della scuola e quello del Terzo Settore.
L’incontro è stato aperto dal saluto del Sindaco e da Don Giovanni Lo Sapio. La relazione principale è stata svolta dal dott. Vincenzo Tridente, dirigente sanitario dell’Istituto Nazionale Tumori “Pascale”, in qualità di esperto ed operatore sociale e componente del direttivo dell’Associazione “Crescere Insieme” di Napoli. A moderare il dibattito sarà il giornalista Antonio Castaldo.
L’Assessore Cerciello ha dichiarato che “il problema della tossicodipendenza rappresenta una seria emergenza sociale che non può essere contrastata adottando soltanto politiche repressive o di segregazione sociale. Credo sia di fondamentale importanza un’attenta opera di informazione e prevenzione, anche con interventi educativi nelle scuole per arginare il crescente fenomeno registrato nella fascia di età più a rischio, quella degli adolescenti”.
Il delicato argomento è stato già inserito fra i problemi da affrontare dall’amministrazione Romano, come si legge nelle “Linee programmatiche del mandato sindacale” presentate durante la prima seduta del Consiglio comunale di mercoledì 28 maggio scorso. La manifestazione si è avvalsa dell’apporto della vigilanza e della presenza delle strutture mobili sanitarie dell’Associazione Europea Operatori Polizia, coordinata a livello regionale dal Gen. Giovanni Cimmino.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.