Home > Politica > Casagrande: "Vi dimostro con i numeri le deficienze della giunta (...)

Casagrande: "Vi dimostro con i numeri le deficienze della giunta Pone"

mercoledì 18 giugno 2008


SANT’ANASTASIA - Dall’ex consigliere dei Ds, Franco Casagrande riceviamo una lettera che di seguito pubblichiamo.

Ancora una volta sono costretto a scrivere alla provinciaonline per evidenziare le deficienze della amministrazione del sindaco Pone.
Lunedì 16/06/08 alle ore dieci tengo a precisare l’orario, per il semplice motivo che, chi vuole assistere deve rinunciare al lavoro. Finalmente si è svolto un consiglio comunale, con all’ordine del giorno il progetto del cimitero argomento che è stato un cavallo di battaglia in campagna elettorale da parte del centrodestra, ma tanto caro a tutti gli anastasiani.
Come vi ricorderete, nella prima assemblea di questa amministrazione in data 24/07/2007 venne con delibera di consiglio abolito il project finance, nessuno dei consiglieri del centrodestra sapeva che in quell’istante stava votando un atto illegittimo.
La ditta che aveva vinto regolare gara, ricorse al Tar ottenendo la sospensiva, a distanza di un’anno l’amministrazione, è stata costretta a riportare in aula di nuovo il project finance con qualche modifica non tanto rilevante alla fine di tutto sempre il privato è entrato, questo era fuori dalla logica di questa amministrazione
Voglio toccare un altro argomento che molti non sanno, nell’ultimo bilancio ci sono molte cose che nessuno ha messo in evidenza: Fondo per il miglioramento dell’efficienza dei servizi: ultimo esercizio chiuso euro 185.298,33 previsione euro 130.000,00.
Indennità al sindaco e agli assessori e rimborso spese missioni amministratori:ultimo esercizio 119.733,90 previsione 2008 155.000,00 si sono aumentati di 30 mila euro detratti al primo punto che ho evidenziato, alla faccia dei costi alla politica.
Retribuzione una persona nello staff del sindaco:
ultimo esercizio 0 euro previsione 2008 17.500,00 euro,ma saranno circa 25 mila, per evidenziare altre anomalie ci vorrebbero ancora molte ore,ma sta iniziando la partita.
Grazie di tutto

Franco Casagrande

Messaggi

  • Che nostalgia dei viaggi e dei telefonini.... dell’amministrazione Iervolino... delle feste... delle sagre....

    • Gentile Signore Franco Casagrande, d’acchito, come è nostra abitudine, ci verrebbe di risponderLe subito per confutare tutte le sue assurde insinuazioni ed affermazioni.
      Al momento, però, ci asteniamo non perché ci manchino argomentazioni, ma unicamente perché desideriamo che ufficialmente intervenga l’addetto stampa del Sindaco Pone , il Signore Giuseppe Piscopo, che ufficialmente chiamiamo in causa , al quale spetta non soltanto la lettura giornaliera dei quotidiani e delle riviste online, ma anche relazionare al Signor Sindaco e successivamente programmare gli interventi rivolti alle varie testate in difesa ed a spiegazione dell’operato del Sindaco e dell’esecutivo.
      Sarebbe opportuno che finalmente si risvegliassero anche i Segretari politici locali ed i Consiglieri tutti che finora hanno appoggiato l’esecutivo Pone e che da tempo languono in profondo silenzio.
      Questo è il nostro desiderio. Ci auguriamo che presto il suo intervento riceva le dovute smentite dall’addetto stampa e dai politici locali, ma ove mai, lasso cinque giorni, a tanto non si dovesse addivenire, senz’altro da questa tribuna daremo a Lei ed ai Suoi Amici di sempre le nostre doverose spiegazioni.
      Ci abbia come sempre con stima.

      Ing. Mario Merone Presidente La Destra

    • Con i numeri difficilmente si sa cosa rispondere allora ci si arrampica sugli specchi.

  • Caro Franco,
    in riferimento al project financing mi pregio evidenziarti che, nei termini e modi per legge stabiliti,è stato depositata istanza per il referendum consultivo sull’argomento, così come previsto dallo statuto comunale in applicazione della L. 267/2000 ( Testo Unico degli Enti Locali ). Ti ricordo che in tale periodo rappresentavi gli anastasiani in consiglio comunale e non mi risulta di esserti preoccupato più di tanto per avviare un confronto democratico nell’assise comunale, affinchè il principio della democrazia partecipata consistente nel coinvolgimento del popolo nella gestione "cavallo di battaglia del centrosinistra,incartato nel programma elettorale" trovasse riscontro.
    Ad oggi, domando: " che fine ha fatto suddetta istanza ? Perchè non si coinvolgono i cittadini? "
    In merito all’opera necessaria dell’ampliamento e adeguamento del cimitero, è stata proposta dal movimento politico, cui appartengo," La Destra " di adoperarsi con l’autofinanziamento. E’ stata valutata tale ipotesi?
    Mi compiaccio che inizi ad interessarti di cifre,tant’è ti chiedo di procedere in tal senso partendo dal recente passato o passato recente ( a te la scelta ).
    Cordialmente
    Felice Manfellotto

    • a proposito del project financing per il cimitero, a tratti pare che nessuno lo vuole ma in definitiva tutti lo auspicano. è vero è stato firmato un contratto che definisco "capestro" per i cittadini anastasiani. ma vediamo come stanno le cose: il centro sinistra, nella passata consiliatura, approva; il centro destra, nella nuova consiliatura, uno dei primi atti, lo boccia; ora lo stesso centro destra lo riporta in consiglio comunale e, a quanto pare, detto da loro, migliorato (e questo si spera sempre) lo riapprova o per lo meno ha annullata la delibera che precedentemente lo bocciava.
      che è successo?
      ma il centro destra lo vuole fare o no?
      se vuole continuare ad andare avanti lo faccia e si prenda le sue responsabilità (come dice berlusconi è il popolo che lo vuole). ma se non vuole continuare basta che bocci in consiglio comunale la variante al piano regolatore prevista per la ristrutturazione del Cimitero - è nel contratto stipulato con la ditta, se il consiglio comunale non approva la variante è normale che non si può continuare ad andare avanti.

    • Il passato è tempo di metterlo da parte,bisognava fare una politica nuova ma con questa amministrazione non vedo niente,non mi venite a parlare sempre di conti,conti domandate all’ass.Di Perna vedete quanti soldi sono stati trovati che non erano stati spesi,i soldi c’erano ma qualche funzionario li teneva bloccati,chi sa perchè tutto ad un tratto si sono sbloccati
      Caro ing.non credo che l’addetto stampa del comune possa rispondere in merito,in quanto non sono insinuazioni,e non sono mumeri inventati sono cifre del bilancio 2008 sarebbe ridicolo smentirle.
      franco casagrande

    • Gentile Signor Casagrande i conti ed i numeri relativi del bilancio bisogna saperli leggere, non utilizzarli a proprio uso e consumo. Lei li legge male volutamente! Per questo motivo aspettiamo che il Signor Piscopo intervenga definitivamente per delucidarLa su quanto riportato in bilancio e nel solo interesse dell’Esecutivo.
      Non si preoccupi, come già promesso, Lei, nel tempo di prassi, avrà la risposta! Il nostro silenzio è voluto. La nostra è anche una sfida per stanare l’addetto stampa che finora, ed è passato un anno, è stato in certosino silenzio.
      Cordialmente
      ing. Mario Merone Presidente La Destra

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.