Home > Attualità > Comunicati Stampa > La “Tranchese Cycling” di Brusciano corre in Sardegna

La “Tranchese Cycling” di Brusciano corre in Sardegna

venerdì 20 giugno 2008, di Comunicato Stampa


BRUSCIANO. Mimmo Tranchese, presidente dell’Associazione Ciclistica Femminile di Brusciano, “Tranchese Cycling” è stato nominato Referente Regionale Femminile dalla Federazione Ciclistica Italiana. Nella lettera di conferimento dell’incarico, il presidente del Comitato Regionale Campania, Giuseppe Tutolo, ha scritto: “Confidando sempre nella Sua disponibilità verso il C. R. Campania e il Ciclismo tutto, Le formuliamo i migliori auguri di buon lavoro”. Intanto le giovani e promettenti atlete della “Tranchese Cycling” si preparano ad una trasferta in Sardegna insieme alle altre rappresentative di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Puglia e Sicilia. Le cicliste, di età compresa tra i 13 e i 16 anni, convocate dal Team Manager Tranchese, sono: Maria Pia Accorato, Vincenza Esposito, Luisa Rega, Sara Di Costanzo, Federica Tronchese, Lucia Auriemma. Portoscuso, cittadina del Sulcis ad 80 chilometri da Cagliari, domenica 22 giugno ospiterà due corse su un circuito completamente pianeggiante che si sviluppa su 3,5 chilometri.
Durante i preparativi Mimmo Tranchese ha voluto ringraziare la federazione Ciclistica Italiana. Il Comitato della Campania ed il presidente Cutolo “per l’incarico ricevuto che è un onore e un onere – ha detto – che mi impegna a portare avanti il testimone del ciclismo femminile nel Meridione d’Italia”. “In questa bella occasione - ha proseguito con commozione Tronchese – voglio ricordare la figura dell’Avv. Giuseppe Mautone, Giudice Sportivo, grande animatore del mondo del ciclismo e nostro sostenitore, che è scomparso nei giorni scorsi in seguito ad un incidente proprio mentre andava in bicicletta”.
L’ex magistrato in pensione era nato a Marigliano il 23 maggio del 1931 e qui, presso il Centro Francescano di San Vito è stato svolto rito funebre e l’ultimo saluto di parenti, amici e conoscenti. Il giornalista e sociologo Antonio Castaldo, da suo ex allievo dell’Istituto “G. Ferraris” cita a memoria le parole dell’educatore e dirigente scolastico prof. Mautone: “Importante è la formazione di voi giovani. Formazione come educazione: allo studio, allo sport, alla vita, alle professioni, ad essere cittadini responsabili nel lavoro, nelle Istituzioni e nella convivenza sociale e civile”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.