Home > Cronaca > Differenziata porta a porta: - 9 giorni

Differenziata porta a porta: - 9 giorni

lunedì 23 giugno 2008, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Mancano appena nove giorni alla partenza della raccolta differenziata, ma intanto l’esercito continua ad intervenire sul territorio. L’altra notte, infatti, il Genio ha prelevato 50 tonnellate di rifiuti, mentre è previsto per questo pomeriggio il ritiro di altre 250 tonnellate. 33 sono, invece, le tonnellate che quotidianamente ritira l’AMAV. “Poi tocca a noi, a ciascun cittadino – afferma l’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola – fare la parte giusta per garantire la differenziata e mantenere il paese al di fuori di altre emergenze, che non vi saranno se tutti faranno prevalere il senso civico. L’amministrazione terrà gli occhi aperti sugli abusi e le scorrettezze, applicando le sanzioni amministrative dovute ai trasgressori delle norme. Dobbiamo farcela e, insieme, ce la faremo”. Il piano della differenziata prevede che nessuna strada venga dimenticata, da quelle periferiche a quelle principali. Intanto è partita la campagna di informazione e la consegna a domicilio del contenitore dell’umido e delle quattro principali buste per la raccolta differenziata “porta a porta”: la bianca mater-bi per l’umido, la gialla per plastica e metalli, l’azzurra per carta e cartoncini, la grigia per il secco residuo. Niente più cassonetti sulle strade a partire dal primo luglio, tranne le campane verdi del vetro.
E il sindaco, Carmine Pone, come aveva annunciato mesi fa, ha iniziato dalla Casa Comunale: la differenziata è d’obbligo. Ai dipendenti comunali ha chiesto di differenziare i rifiuti e d’essere d’esempio e stimolo per la cittadinanza. Non si concede pause nell’incontrare rappresentanti dei condomini, dei parchi siti in zona Romani, parrocchie, scuole e quartieri per parlare di differenziata e chiedere la collaborazione di tutti.
In questo contesto si inquadra anche la cerimonia di mercoledì prossimo, alle ore 11,00 in Sala Consiliare, che vedrà conferire ufficialmente la Cittadinanza Onoraria di Sant’Anastasia al Generale di Divisione Franco Giannini. “Abbiamo il dovere di accogliere il Generale in un paese pulito e fargli sentire il calore e la sensibilità della nostra cittadinanza, che invito ad essere presente a palazzo Siano. Siamo grati a tutti i militari – afferma il sindaco, Carmine Pone – che hanno operato in paese e ci hanno aiutato a sconfiggere l’emergenza rifiuti. A ciascuno consegneremo un segno di affetto e stima. Invito la stampa ad essere tra noi, in particolare, per testimoniare il momento del conferimento della cittadinanza onoraria al Gen. Giannini”. In missione notturna hanno operato stanotte, ancora in via Primicerio, 22 uomini del VI Reggimento Genio Pionieri di Roma, con 7 camion HD6, un rimorchio, una pala JCB426 e un defender, per prelevare 50 tonnellate di rifiuti e portarli al sito di trasferenza del Consorzio GeoEco s.p.a. “Maruzzella” di S. Tammaro (CE). Agli ordini del mar. Raffaele Casillo, muniti di mascherina per “sopportare” l’aria maleodorante, i seguenti pionieri hanno alacremente lavorato per circa 3 ore liberando la zona dai rifiuti: serg. Mariano Smeraglia Sollo, pmc. Domenico Capece, Cmc Michele Bagnulo, Cms Pasquale Di Mauro, Cms Lucio Pagano, Cms Antonio Forgillo, Pcm Giulio Castaldo, Pcm Giuseppe Barba, Pcm Vincenzo Stoto, Cms Giuseppe Parisi, Cmc Fabrizio Bielli, Cms Alberto Pittiglio, Pcm Paolo Brevino, Cm Alfredo Quercia, Cms Jonny Lorray, Cms Gianluca D’Oro, Cmc Enrico Comune, Cmc Francesco Fiengo, Pcm Ivan Tammariello, Cm Agostino Napoletano, Pcm Andrea Rocco.I siti in cui hanno operato i genieri sono stati puliti e disinfettati da tre uomini dell’Amav. Gli anastasiani sperano di poter respirare e ritornare a passeggiare ovunque, come hanno sottolineato stamattina, presso la piazza antistante la Parrocchia M.SS. Immacolata. Lì l’amministrazione ha allestito uno stand per diffondere le brochure della raccolta differenziata e il sindaco, che è intervenuto alla S. Messa delle ore 9,00 per illustrare i contenuti del progetto, ha espresso a tutti la volontà di fare la propria parte con attenzione e fiducia nella collaborazione della cittadinanza, per ridare un volto dignitoso e accogliente al paese.

Messaggi

  • Non credo tanto che la raccolta differenziata,prenda corpo a sant’anastasia.
    Abbiamo un paese ridotto in condizioni pietose,specialmente le periferie.
    Ass.Coppola si faccia un giro non per i clienti assistiti ma per tutto il territorio,e si renderà conto da solo.
    Ass.Coppola fra pochi giorni 4/5 dipendenti dell’amav andranno in pensione come intende sostituirli,e come continuerà la roccolta differenziata,non credo con un organico di 20 persone possa affrontare la situazione, considerato che la settimana prossima partiranno le ferie.

    auguri

    • Forse non riuscite a comprendere che la DIFFERENZIATA è l’unica soluzione qui in AFRICAPARTENOPEA (con tutto il rispetto del continente). Non certamente un organico di 20 PERSONE può risolvere la problematica da un giorno all’altro.
      Ma la forza della VOLONTA’ di OGNI CITTADINO può fare molto.
      Certo abituati sin DAI BORBONI con la TECNICA DEL:

      1)O MUNTONA (il cumulo);
      2)O FUOSSA (la discarica)

      All’improvviso pretendete CIVILTA’ e ORDINE. Un poco alla volta, e con impegno risolveremo anche a S.ANASTASIA come a SOMMA VESUVIANA una PIAGA (Lurida, sporca, ed incivile) regalataci dagli stessi POLITICI che ora cercano di risolvere per recuperare la FACCIA.

      Diciamo che dopo questa FASE dovete pretendere che nel vostro Paese si comincino a costruire "ISOLE ECOLOGICHE".
      Le quali ci permetteranno di RISPARMIARE sulla(INCOSTITUZIONALE TASSA "TARSU").

      Solo allora avremo raggiunto l’apice della CIVILTA’.

      E da premettere che se volete che si rispetti la "RACCOLTA DIFFERENZIATA" ognuno di voi deve fare la sua parte.
      Sia in casa che fuori.

      Armatevi di FOTOCAMERE DIGITALI e scattate foto a piu’ non posso a chi se ne FREGHERA’ delle REGOLE DELLA "RACCOLTA DIFFERENZIATA".

      Ma non è FINITA il Comune dovrà organizzare ronde per poter prendere, gente del PAESE edi altri limitrofi che si divertirà a scaricare di tutto e di più nei posti appena puliti.

      Ma TUTTOSOMMATO vi AUGURO BUONA FORTUNA.

      TREA

  • E’ partita la campagna di informazione e la consegna a domicilio del contenitore dell’umido delle buste? a via Romani non ce ne siamo ancora accorti.
    Sindaco, dal momento che Lei "non soi concede pause", venga anche nelle zone periferiche della suo comune ad informarci (via Romani è moooolto più lunga di quanto possa immaginare, ma tant’è che ci venite a fare visita solo quando si tratta di andare a votare!)
    Ancora una volta la sua Amministrazione si dimostra totalmente disinteressata alle periferie, eppure in questo caso si tratterebbe soltanto di informarci sul come organizzarci sulla differenziata che già facciamo grazie ai consigli del comitato civico neAnastasis! Siamo stufi di essere considerati cittadini di serie b, cavolo!

    • CARO AMICO PENNABLU DI VIA ROMANI IL SINDACO NON IMPORTA NIENTE,VA SOLO NELLA CHIESA DEI ROMANI ORAMAI LUI E IL PRETE è UNA COSA.

    • 1 LUGLIO FINALMENTE PARTIAMO CON LA RACCOLTA PORTA PORTA.
      MA VI RENDETE CONTO CARI AMMINISTRATORI IN QUALE CONDIZIONI E’ IL PAESE E’ UNA VERGOGNA,CI SONO ANCORA CUMOLI DI SPAZZATURA ENORMI,CI SONO FABBRICATI CHE ANCORA NON HANNO RICEVUTO IL MATERIALE C’E’ANCORA GENTE MALE INFORMATA,CHI LA RICEVUTO SI E’MESSO A RIDERE,CI SONO LE BUSTE DELL’UMIDO CHE SONO GRANDE COME QUELLE DELLA FARMACIA,NON PARLIAMO DEL BIDONCINO SI PUO’METTERE SOLO IL DETERSIVO DENTRO.
      MENOMALE CHE LA GIUNTA IERVOLINO ERANO IGNORANTI IN MATERIA,MA QUESTI SONO LA DIMOSTRAZIONE DELL’INCOMPETENZA.

      ANONIMO

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.