Home > Cronaca > Rapina un giovane, identificato con il sistema informatico del (...)

Pomigliano, aveva aggredito un 21enne con un coltello

Rapina un giovane, identificato con il sistema informatico del Weblase

mercoledì 22 agosto 2007, di Gabriella Bellini


POMIGLIANO D’ARCO – Aveva rapinato un giovane lo scorso maggio, grazie alle indagini dei carabinieri viene arrestato. A finire in manette Felice Barbaro, 31 anni di Pomigliano, l’uomo (già noto alle forze dell’ordine) è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere (per rapina aggravata) emessa il 16 agosto dal gip di Nola dopo richiesta della Procura avanzata in base alle indagini dei carabinieri di Pomigliano. I militari della locale stazione hanno individuato Barbaro (ritenuto responsabile di rapina aggravata e porto illegale di armi) grazie al sistema informatico “Weblase”. Si tratta di un archivio elettronico nel quale vengono inserite le fotografie di pregiudicati o di persone già note, che vengono poi suddivise in base ai reati e alle caratteristiche somatiche. Consultando questo data base le vittime possono aiutare gli inquirenti nelle identificazioni. Il 31enne sarebbe, dunque, l’autore di una rapina che era stata commessa lo scorso 23 maggio a Pomigliano D’Arco, quando l’uomo, armato di coltello, si era fatto consegnare da un 21enne di Napoli l’orologio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.