Home > Attualità > Comunicati Stampa > Trentennale dei diritti degli animali, a Brusciano al via campagna di (...)

Trentennale dei diritti degli animali, a Brusciano al via campagna di sensibilizzazione

giovedì 10 luglio 2008, di Comunicato Stampa


BRUSCIANO - Il Comune di Brusciano con un manifesto ricorda alla Cittadinanza locale che quest’anno ricorre il “Trentennale dei Diritti degli Animali”. Correva l’anno 1978 quando, il 26 gennaio a Bruxelles ed il 15 ottobre a Parigi, presso la sede dell’UNESCO, venne presentata e proclamata, presenti le associazioni europee ed internazionali fra cui l’italiana LIDA, la “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale”.
Per questo a Brusciano, l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano, con l’Assessore all’Igiene e Sanità, il Vicesindaco dott. Vincenzo Cerciello, in collaborazione con l’Associazione “Lilly e il Vagabondo”, presidente Rosaria Nocerino coadiuvata dalla socia fondatrice Carla Mauro, vuole richiamare più attenzione alle problematiche animaliste con il supporto informativo dell’Ufficio Stampa comunale diretto da Antonio Castaldo.
E’ stato dunque prodotto un manifesto, in ricordo del Trentennale della D.U.D.A., per comunicare alla Cittadinanza che il Comune di Brusciano ha promosso “una campagna di sensibilizzazione per la protezione degli animali in un equilibrato rapporto uomo-animali-ambiente urbano. Per prevenire il diffondersi del randagismo, fenomeno in aumento durante i mesi estivi per l’irresponsabile abbandono da parte dei proprietari degli stessi animali. Per impedire il maltrattamento degli animali abbandonati. Per il rispetto, la cura e la protezione di animali di affezione, cani, gatti ed altri animali che vivono in Brusciano, in appartamenti, all’interno di condomini o nei giardini di case e ville cittadine. Per la civile condivisione di spazi pubblici e privati della nostra cittadina. Per incentivare attenzione, cura, assistenza, adozione degli animali abbandonati, nella disponibilità di singole persone, gruppi di cittadini o associazioni protezionistiche”.
Nel rispetto di un’etica comprendente il rispetto dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi che, a Brusciano, è sostenuta in una congiunta azione dall’Amministrazione comunale e dai soci e volontari dell’Associazione “Lilly e il Vagabondo” in una proficua collaborazione a sostegno di una battaglia di civiltà.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.