Home > Politica > Casagrande: "Berlusconi l’emergenza è finita? Si, ma non a Sant’Anastasia"

La lettera dell’ex consigliere Ds

Casagrande: "Berlusconi l’emergenza è finita? Si, ma non a Sant’Anastasia"

venerdì 18 luglio 2008


SANT’ANASTASIA - Dall’ex consigliere dei Ds, Franco Casagrande riceviamo una lettera che pubblichiamo.

Finalmente una buona notizia

Finalmente, una buona notizia da parte del presidente del consiglio Berlusconi, con un annuncio strepitoso finisce l’emergenza rifiuti in Campania.
Un annuncio che a tutti noi non può altro che farci piacere, ma non direi a noi ANASTASIANI, perché da come è messa ancora Sant’Anastasia l’annuncio non riguarda il nostro paese.
Se Berlusconi invece di mettersi in macchina con i vetri scuri, invece di arrivare a Napoli da Capodichino, uscisse al casello di Pomigliano d’Arco, e percorrendo anonimamente le strade di Sant’Anastasia si rendesse conto che sta dicendo l’ennesima cavolata (per non dire cazzata).
Capirebbe che la mega discarica di via Romani Costanzo è ancora attiva, la pattumiera di via E.De Filippo è ancora attiva, via Romani sotto il ponte della preziosa, ingresso del paese sei accolto da due ali di spazzatura,via D. Alighieri altezza falò si sta di nuovo formando una scogliera di immondizia.
Passiamo alla raccolta differenziata annunciata con tanto clamore da parte di questa amministrazione ma fa acqua da tutte le parti, difficoltà il mercoledì per ritirare la plastica e la carta rimane fuori a cancelli oltre il dovuto, la stessa cosa è per l’indifferenziato, ma finalmente si iniziano a vedere i controlli dei vigili, vanno in borghese ma a volte con la macchina di servizio.
Caro Sindaco lei è più bravo di mago zurli’ è stato capace di far scomparire gli spazzini dalle nostre strade, da quando abito a Sant’Anastasia non le avevo mai viste in questo stato, poi facciamo spettacoli da 10 mila euro a sera per far vivere il paese, e poi il giorno dopo lo lasciamo tutto sporco.
Caro Sindaco un altro pregio che lei ha è quello delle bugie, in tutte le riunioni che lei ha sostenuto in vari posti del paese ha detto che i cassonetti venivano aboliti dalle strade, invece sono ancora al loro posto, l’unica novità è che invece di stare nella loro posizione stanno sottosopra è un bellissimo spettacolo.
Caro Sindaco, se il nostro paese le stava a cuore, con i soldi degli spettacoli poteva pagare i vigili che attualmente stanno a casa, cosi’ si potevano effettuare piu’ controlli verso coloro che scaricano illegalmente sul nostro territorio.
Un’ultima cosa che molti cittadini non sanno è la cifra che questa
amministrazione è andata a spendere per questi eventi: da agosto 2007 ad agosto 2008 è di circa 100mila euro, non sto ad elencarli perché approfitterei molto della disponibilità del giornale.

FRANCO CASAGRANDE

Sant’Anastasia 18/07/2008

Messaggi

  • VOI E I VOSTRI AMICI BASSOLINIANI AVETE DISTRUTTO L’IMMAGINE DI UNA CITTA’ COME NAPOLI FACENDOCI FARE IL GIRO DELLA VERGOGNA PER IL MONDO INTERO....... ORA PER CORTESIA STATE ZITTI....... E NON FATE COMMENTI INOPPORTUNI PERCHE’ NON SIETE IN GRADO DI GIUDICARE... MA SOLO DI ASSISTERE A COME UN GOVERNO, ED UN SINDACO STANNO FACENDO I SALTI MORTALI PER PORTARCI FUORI DAL COLERA......CHE VOI CI AVETE PORTATO.
    SI CONSOLI SIG. CASAGRANDE CON I RICORDI DEI SOLDI SPESI DALLA PRECEDENTE GIUNTA PER I VIAGGI DI PIACERE, PER I TELEFONINI DATI AGLI AMICI DGLI AMICI E DELLE FESTE FATTE DA VOI....

    • Casagrande, Lei ha sempre qualcosa da rimproverare al Centro destra e qualche volta fa bene!. Lo faceva, però, anche con i suoi Amici (di merenda) quando erano al potere? Non credo! Leggeremmo oggi, con curiosità ed avidamente, i suoi (mancati!)interventi anche sulle assunzioni clientelari all’ARIN (cognata del Sindaco Iervolino, moglie dell’assessore al Bilancio,ed altro pare!)ed all’AMAV (cognato del Sindaco, Ingegnere direttore responsabile ed altro) .
      Se vuole, ci aggiorni. Noi apprenderemo con curiosità anche le malefatte del centro sinistra, che, ci creda, già pienamente conosciamo!
      Tralasci il problema dell’immondizia. L’emergenza è finita perché finalmente il Presidente del Governo, Berlusconi, ed il Sindaco Pone, anche con gli interventi dell’esercito, hanno anche liberato il territorio anastasiano. La differenziata è partita ed il popolo anastasiano ha dimostrato che quando vuole sa anche essere civile ed europeo!
      Si occupi invece dell’incompatibilità dei tanti amministratori che stanno seduti, incollati direi, agli scanni comunali! Costringa finalmente i suoi Amici,una volta del PCI ed ora del PD, se hanno veramente ......, a richiedere al Presidente del Consiglio di trattare, alla prossima tornata, in Consiglio l’incompatibilità del/dei Consiglieri al primo capo dell’ordine del giorno.
      Già sa, infatti è noto all’intero Paese, della incompatibilità del Consigliere Gifuni notificata a mezzo ufficiale giudiziario anche al Signor Sindaco del Paese oltre che al diretto interessato.
      Parli di questo e solo di questo e si chieda perché tutti, dico tutti i Consiglieri eletti, i militanti di destra e di sinistra e gli esclusi tutti, zittiscono su fatti di importanza primaria. Il Paese finalmente Le sarà grato.
      Nembo Kidd

    • Simpatico Max, le faccio notare che il commento inopportuno l’ha fatto Lei... ma forse è così arrogantemente convinto delle sue certezze che è totalmente inutile starle a spiegare le stupidaggini che ha detto!

      Signor Casagrande, mi piacerebbe proprio riuscire a conoscerla un giorno! Con simpatia, un (quasi) ventenne anastasiano ;)

    • LE STUPIDAGGINI LE DICE LEI.... FORSE LA VERITA’ FA’ MALE... PER QUESTO LE MIE SONO STUPIDAGGINI...
      SPIEGATE AI CITTADINI ANASTASIANI I SOLDI SPESI PER I VIAGGI DI PIACERE E PER I PRANZI DI PIACERE.... E PER I TELEFONINI....
      FATEVI UN ESAME DI COSCIENZA....

    • Cari amici dellla provinciaonline,non è mio costume fare il ping pong sui commenti,ma questa volta faccio una eccezione.
      Caro amico Nembo kidd,mi dispiace doverla dire che rimarcare il passato non serve a niente,mette da parte tutto e affronta gli argomenti che evidenzio nelle mie lettere,non dica sempre le stesse cose,guarda senza paraocchi quello che questa amministrazione sta facendo(cioè niente)da un’anno e quello che aveva promesso in campagna elettorale.
      Mi fa enorme piacere che finalmente il problema rifiuti sia risolto all 80% ma mi schifo vedere le strade del nostro comune senza essere spazzate da mesi,è bello vedere la piazza piena,addirittura è un piacere,ma è una desolazione vedere il giorno dopo le strade adiacente piene di immondizia.
      Un’ultima cosa, le mie osservazioni non sono stupidaggine,sono giuste riflessioni di uno che vuole il bene del paese,e le stesse le facevo notare anche quanto sedevo orgogliosamente nei banchi del consiglio comunale.
      Sig.Pennablù,mi scuso se la chiamo cosi’ non conoscendo il suo vero nome,la voglio ringraziare per la stima avuta verso la mia persona,mi auguro di incontrarla da vicino e di aprire un dialogo insieme a lei e a tanti giovani la saluto affettuosamente.

      AUGURO A TUTTI GLI AMICI DELLA PROVINCIAONLINE SIA DI CENTRODESTRA,CHE DI CENTROSINISTRA,E DI CENTRO,E A TUTTA LA REDAZIONE DEL GIORNALE

      BUONE VACANZE

      FRANCO CASAGRANDE

    • Caro Casagrande, grazie da tutta la redazione per i suoi auguri e buone ferie. Sperando che al ritorno torni ad essere, come sempre, un nostro affezionato lettore.

  • Volevo solo chiedere a Casagrande (bastian-contrario) lui dove abita. Sia sabato che ieri sera per strada c’erano centinaia di persone, le quali durante la vostra gestione erano fantasmi. Tranne per la spazzata delle strade la raccolta sta andando molto bene e tutti i cittadini sono soddisfatti di non vedere nenache un cumulo per strada.
    Quindi bassolino-dipendente (stiamo a livello di overdose) ci puo’ dire lei dove vede tutto ciò?

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.