Home > Attualità > Approda a Salsomaggiore la miss di Pollena Trocchia

Approda a Salsomaggiore la miss di Pollena Trocchia

lunedì 28 luglio 2008, di Gabriella Bellini


SANT’ANASTASIA - Con la fascia di Miss Ischia 2008 approda a Salsomaggiore Francesca Simonetti. La ragazza, 25 anni di Pollena Trocchia, era stata eletta miss Wella a Sant’Anastasia lo scorso 11 luglio. Con il numero 4 aveva ottenuto numerosi consensi da parte della giuria. “Volevamo regalare un sogno alle ragazze che si sono presentate alla selezione provinciale di Miss Italia 2008, che abbiamo fortemente voluto si tenesse a Sant’Anastasia – dice l’assessore allo spettacolo, Pasquale Miniero – ed è per noi motivo di soddisfazione l’aver selezionato una miss che tutta l’Italia vedrà gareggiare a Salsomaggiore. Spero che, tra tante esperienze, ricordi anche quella fatta nella nostra città, che l’ha lanciata nel vivo della competizione”. Francesca è nata a Cercola il 30 giugno del 1983, ma risiede appunto a Pollena, è alta 1,77 cm e pesa 58 chili. Studentessa di Lingue e addetta alla sicurezza presso l’aeroporto di Napoli. Lei si va ad aggiungere alle altre quattro ragazze campane che hanno ottenuto il via libera per le prefinali che si terranno il 26 agosto. Intanto, la gara di bellezza è tornata sull’isola Verde dopo anni di assenza a volere questo appuntamento nel golfo di Napoli, Patrizia Mirigliani (patron della kermesse) ha voluto istituire la fascia di Miss Ischia per ricordare la prima finale nazionale che fu diretta dal padre (il 91enne Enzo) quando fu eletta Maria Jossa (mamma di un’altra miss Italia campana, Roberta Capua). Ad Ischia è stata premiata anche un’altra delle ragazze che a Sant’Anastasia avevano ottenuto una fascia, si tratta di Vittoria Coccorese, 17 anni di Giugliano, eletta miss Peugeot.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.