Home > Appuntamenti > Ottaviano, al via i festeggiamenti per la Madonna della Salute

Ottaviano, al via i festeggiamenti per la Madonna della Salute

venerdì 1 agosto 2008


OTTAVIANO - Al via questa sera, 1 agosto, la kermesse in onore di Maria Ss. Della Salute, tre giorni all’insegna dei sapori, della tradizione e della sacralità in una cornice storica, quella del quartiere di Piediterra, che ormai da anni ha recuperato una tradizione e rinnova sempre di più la sua devozione.
Arrivata alla sua 21esima edizione la festa in onore di Maria della Salute apre i festeggiamenti venerdi sera alle ore 20,30 con la caratteristica sagra alle penna all’arrabbiata accompagnata da altri specialità culinarie tipiche locali, quali pasta e fagioli, panini e melone. Al allietare l’evento la musica travolgente del gruppo ormai rinomato degli Addo Và e il cantante emergente Gino Farinelli dopo il suo ultimo lavoro discografico continua ad incassare successi con la sua straordinaria potenzialità vocale che ricorda Gigi Finizio. La serata di sabato si aprirà con le tradizionali “palomme”, continueranno le degustazioni della sagra e altri momenti musicali di intrattenimento condotti dal beniamino locale Gino Aprile, alle ore 21,00 infatti grande concerto di musica leggera con la partecipazione dell’orchestra “Napoli ieri e oggi” e con il noto cantante neomelodico Tommy Riccio. La festa ci concluderà Domenica con la solenne processione presenziata dal Rev.don Vincenzo Di Lillo alle 19,00 e al rientro della processione, serata lirico-sinfonica a cura del concerto bandistico “Città di Marigliano, a conclusione dei festeggiamenti fuochi pirotecnici.
L’evento organizzato dalla congrega di Piediterra guidata dal priore Domenico Cutolo in collaborazione con il comitato festa e feste e patrocinata dal comune di ottaviano, quest’anno promuove il protagonismo giovanile come ci spiega l’amministratore della confraternita Luigi Cutolo “abbiamo puntato su momenti di intrattenimento che potranno influire sulla partecipazione dei giovani e far partire proprio da loro la rivalutazione e la riscoperta delle vecchie tradizioni e quindi delle proprie radici, soprattutto sulle tradizionali Palomme. I giovani sono spesso distratti da quelle che sono le realtà del nostro paese ed è bello ed importante creare un connubio simile”
“Un ringraziamento speciale – ha invece ricordato il priore Domenico – va al sindaco Mario Iervolino, agli assessori Pasquale Ciccarelli e Mariarosaria Caiazzo, ai consiglieri Mimmo Caputo e Rosario Iervolino, che ci sono da sempre vicino e ci sostengono moralmente ed economicamente, affinché questa tradizione da noi stessi riscoperta non ricada nel dimenticatoio”

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.