Home > Cronaca > La Festa dei Gigli prosegue con la ballata degli obelischi

La kermesse iniziata la scorsa settimana ha arricchito le sue proposte a favore della solidarietà

La Festa dei Gigli prosegue con la ballata degli obelischi

Bilancio positivo delle iniziative svolte nei giorni scorsi

domenica 26 agosto 2007


BRUSCIANO – Entra nel vivo la Festa dei Gigli di Brusciano: la ballata degli obelischi prevista per oggi proseguirà per tutta la notte. Le manifestazioni si concluderanno solo martedì prossimo.

Dopo un calendario fitto di avvenimenti, iniziati nell’ultima settimana di agosto, la festa prosegue dunque con l’esaltante volteggio delle “colonne” per le strade cittadine. Per domani, lunedì 27, è prevista, invece, la tradizionale passeggiata sotto la grotta delle luminarie di interi gruppi familiari, amici e conoscenti, turisti e visitatori. Grande attesa, nella stessa serata, per il concerto del jazzista napoletano Marco Zurzolo, la cui esibizione è stata sponsorizzata dalla Provincia di Napoli. La 132esima edizione della kermesse, organizzata in onore di Sant’Antonio da Padova, si concluderà il giorno seguente con uno spettacolo di cabaret dei “Fuori Corso” e il recital di Monica Sarnelli. Senza mancare la parata pirotecnica che saluterà il pubblico dando appuntamento al prossimo anno.

Intanto si stila il primo bilancio degli avvenimenti dei giorni scorsi. La processione di Sant’Antonio, sfilata mercoledì scorso, aveva visto la partecipazione delle autorità cittadine, il commissario prefettizio Giovanni Ricatti in fascia tricolore, e della comunità locale.

L’esibizione dei carri allegorici ( con le associazioni dei Comitati Croce, Gioventù, Lavoratori, Ortolano 1875, Parlano e Passo Veloce) aveva poi rappresentato aspetti della cultura locale, dalla cinematografia alla favolistica, dalla scienza al sapere umano.

Nei giorni di giovedì 23 e venerdì 24, una folla entusiasta ha seguito i lavori dei numerosi artisti presenti. In particolare hanno potuto ammirare le composizioni artigianali degli operatori locali, vecchi e giovani artigiani bruscianesi.

Un momento importante è stato il cambio della guardia nella Banda musicale di Brusciano: i giovanissimi Angelica Salvatore e Vincenzo Toppi, entrambi di 6 anni, (al sax soprano) e Salvatrice Pazzariello, di 10 anni (al clarinetto) sono subentrati ai musicisti più anziani del Trio Castaldo, Santino Sposito e Giuseppe Cerciello, detto o’Carosone, special guest del Comitato Ortolano. E’ toccato ad Antonio Castaldo, sociologo locale, raccogliere il testimone.

Sabato sera è stata la volta della solidarietà. Le “Fanfare dei sei Gigli” hanno infatti sfilato con un messaggio appiccicato alle magliette: “Per Donare la Vita”. L’iniziativa era nata da un’idea del prof. Mosca del Centro Trapianti dell’Ospedale Santa Chiara di Cisanello (Pisa) e presidente dell’omonima associazione. Il socio fondatore, Lorenzo Giannino, aveva sottolineato l’importanza di legare agli eventi culturali attività di sostegno alle famiglie dei ricoverati, con la raccolta di fondi. La manifestazione si era conclusa con la promessa, su questo fronte, di future collaborazioni istituzionali. E comuni iniziative tra Nord e Sud.

Brusciano si candida dunque attraverso la festa popolare, ad andare oltre i suoi confini. Con la solidarietà e l’impegno civile.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.