Home > Cronaca > Rubano cavi di rame, in manette tre ucraini

Il furto compiuto a San Giuseppe Vesuviano lungo la Ferrovia

Rubano cavi di rame, in manette tre ucraini

lunedì 27 agosto 2007, di Gabriella Bellini


SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Rubare del rame in grandi quantità e rivenderlo può portare un certo guadagno. E’ quello che hanno pensato tre ucraini, poi però arrestati per furto aggravato. I tre uomini (yaroslav pinhcuk, 24enne, sergio emets, 38enne, e alessandro litvin, 48enne, tutti domiciliati a Napoli) sono stati bloccati dai carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano sorpresi in possesso di 20 chili di cavi di rame. Si trovavano lungo via Lavinaio, nei pressi di un passaggio a livello delle Ferrovie dello Stato, e i cavi in rame erano stati rubati su quel tratto ferroviario. I tre stranieri dovranno anche rispondere di violazione alla legge Bossi/Fini perche’ sprovvisti di permesso di soggiorno nel territorio nazionale.
La refurtiva recuperata dai militari dell’Arma è stata restituita alle Ferrovie mentre i tre sono stati accompagnati al carcere di Poggioreale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.