Home > Sport > La Viribus Unitis cala il poker!

Quattro vittorie su quattro per gli uomini di Cimmino che volano in vetta

La Viribus Unitis cala il poker!

lunedì 22 settembre 2008


Somma Vesuviana. Bella, anzi bellissima la Viribus Unitis che ottiene la sua quarta vittoria consecutiva e conquista il primato in classifica, del Girone I della seconda divisione, con due punti di vantaggio sul Sapri.
Grandissima gara degli uomini guidati da mister Cimmino i quali hanno letteralmente surclassato i rivali del Neapolis, matricola ambiziosa costruita in estate per vincere il girone. Per loro sconfitta netta e senz’appelli. La Viribus ha mostrato una condizione atletica straripante ed una sagacia mentale nel gestire il match tipiche di chi prova poca ebbrezza nello stare a certe latitudini della classifica.
Il merito è anche di mister Cimmino, spesso criticato- anche da chi vi scrive-, il quale è riuscito a costruire un gruppo che ha nella voglia di lottare, di non strafare e nella grande rapidità d’esecuzione le sue armi vincenti. Naturalmente il campionato è lungo e gli avversari non è che si siano dimostrate delle corazzate inaffondabili, ma fa un certo effetto- positivo per i tifosi sommesi- vedere un calciatore, De Cesare, grande esperienza e molti campionati tra i pro, lasciare il campo sgomento per l’inadeguatezza opposta dal suo Neapolis a questa Viribus formato macchina da sogni. E fa anche un certo effetto vedere un calciatore, Spinelli, battere un calcio di punizione dai 25 metri che si deposita,con una traiettoria pulita ed imprendibile, alle spalle del portiere ospite. Noi che avevamo bollato questo calciatore come un “circense”, per spiegarne l’inutilità delle sue giocate buone per la platea, ma inutili ai fini del pragmatismo che il calcio moderno impone, ci dobbiamo ricredere. Ha il cuore nel suo sinistro questo ragazzo, che sembra abbastanza estraneo dal gioco, ma che dal 53’ al 66’(minuto della splendida punizione) sale in cattedra e dimostra come il calcio debba ancora cibarsi dell’estro di questi talenti relegati a prender legnate sulle fasce. Ed è anche una bella rivincita per lui rimasto fermo nella scorsa stagione, senza uno straccio di contratto, per ben 8mesi. Un accenno va anche alla difesa, arcigna e granitica, imperniata su Speranza, Barbato ed Esposito, sinistro meno raffinato, ma l’emblema di quanto sia tosta la Viribus quest’anno. Niente ricami e nessuna sbavatura. Di domenica ricorderemo anche Sansone schierato nell’inedito ruolo di terzino e dei due centrali di centrocampo, il rumeno Galdean e Sardo i quali, oltre a formare una diga insuperabile, hanno anche un discreto rapporto con il pallone e questo permette loro di imbastire azioni e trame di gioco pulite, efficaci e dall’altissima velocità. In attacco Pisani è la piacevole sorpresa. Un Inzaghino in miniatura che a volte spreca, ma che spesso lotta, sgomita e da l’impressione di tenere in apprensione la difesa avversaria dal primo all’ultimo. A fianco a lui un Annunziata utilissimo, così come Di Sabato. Discorso a parte merita il neo-acquisto Di Dio il quale sembra avere grandi qualità, anche se la condizione non è ancora delle migliori, ma soprattutto sembra avere quelle caratteristiche tecniche fondamentalmente complementari con quelle di Pisani. Sulla destra Villino, piccolo e veloce, il quale pecca ancora d’inesperienza, ma nel progetto mister Cimmino sembra essersi ritagliato un ottimo spazio.
La cronaca della partita è presto fatta. La Viribus attacca. La pressione è asfissiante in ogni parte del campo e le palle gol da mettere a taccuino quattro per tempo a favore dei padroni di casa i quali però, vuoi per l’imprecisione, vuoi per un pizzico di sfortuna, trovano il gol solo al 66’ con Spinelli. Uno a zero e bottino pieno. Da adesso in avanti la squadra regina da battere sarà la Viribus Unitis la quale dovrà certamente rivedere al rialzo le sue aspirazioni d’inizio campionato.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.