Home > Attualità > Comunicati Stampa > Rampa della statale 162 chiusa da 2 anni, l’assessore non si (...)

Rampa della statale 162 chiusa da 2 anni, l’assessore non si arrende

martedì 23 settembre 2008, di Comunicato Stampa


BRUSCIANO - La via risolutiva per la rampa di accesso alla strada statale 162 è tutta in salita ma l’Assessore Mimmo Esposito non rinuncia alla meta. L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco, dott. Angelo Antonio Romano, con l’Assessore alla Viabilità e Polizia Municipale, Geom. Mimmo Esposito, sta seguendo pedissequamente ogni possibilità di soluzione dell’annosa questione della rampa di accesso alla strada statale 162.
Dopo la lettera del 23 giugno del Comune di Brusciano al Prefetto Pansa ed il conseguente incontro del 10 luglio in Prefettura, vi è stato lo scorso 16 settembre un ulteriore incontro sempre in Prefettura. Erano presenti i rappresentanti della Regione Campania, Assessorato Lavori Pubblici, Consorzio ASI, Commissariato di Governo per le Bonifiche, Società Recam, Comuni di Castello di Cisterna e Brusciano. A presiedere l’incontro vi era la Viceprefetto Dott.ssa Giovanna Cerni.
L’Assessore Mimmo Esposito è venuto a conoscenza del fatto che nella precedente convenzione tra Regione Campania e Recam del 30.7.2007 l’elenco dei siti da bonificare comprendeva anche quello della rampa di Castello di Cisterna. Con delibera successiva, della Regione Campania, n. 928 del 23.5.2008 e successiva convenzione stipulata il 18.6.2008 il sito di Castello di Cisterna è stato escluso. L’Assessore alla Viabilità del Comune di Brusciano ha espresso la “grande meraviglia suscitata da tale provvedimento, anche in considerazione del fatto che, mentre i lavori stavano per partire viene azzerato l’iter dell’intervento. Intanto, con il mese di settembre si sono riaperte le scuole e le fabbriche e si è intensificato insostenibilmente il traffico veicolare. A questo punto-ha concluso l’Assessore Esposito- si pone il problema di dovere selezionare il traffico ricorrendo anche al diniego del passaggio locale a coloro che non risiedono a Brusciano. Forse questo è l’unico modo per finalizzare l’impiego di un milione e mezzo circa di euro già stanziati per i necessari lavori di manutenzione della rampa”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.