Home > Politica > Somma, la Pdl supera lo scoglio dei debiti fuori bilancio

Somma, la Pdl supera lo scoglio dei debiti fuori bilancio

mercoledì 1 ottobre 2008


Somma Vesuviana. Approvati tutti i punti all’ordine del giorno nel consiglio comunale che si è tenuto ieri sera a Somma Vesuviana. Tra questi forse quello più delicato, nonché complicato, riguardava la salvaguardia degli equilibri di bilancio e ricognizione dello stato di attuazione dei programmi per l’esercizio finanziario 2008. Alla fine il provvedimento votato compattamente dalla maggioranza guidata dal sindaco Raffaele Allocca prevede l’appostamento nei bilanci comunali di 2,6 milioni di euro di debiti fuori bilancio spalmati negli esercizi finanziari 2008, 2009, 2010 in percentuali del 51,8% per il primo anno, del 40,92 per il secondo e del 7,28% per il terzo. Nella sua relazione finanziaria l’assessore al bilancio, Ciro Cimmino, ha annunciato la “relativa copertura finanziaria del provvedimento stesso grazie ad entrate straordinarie.”
Il sindaco nel suo intervento in aula, in riferimento al punto sopra citato, ha annunciato “L’assunzione di un consulente finanziario che ci dia una mano ad analizzare l’entità e la natura dei debiti” ed ha indicato come “Coraggiosa e responsabile” la sua maggioranza “pronta ad assumersi la responsabilità di saldare debiti provenienti da passate gestioni amministrative. Il tutto- ha proseguito il primo cittadino- tornando in consiglio comunale fra 2 0 3 mesi e tenendo sempre in considerazione il supporto della minoranza”. La misura è passata con 18 voti favorevoli, 1 astenuto e 8 contrari.
Gli altri provvedimenti, tutti “blindati” dallo schieramento di centrodestra, erano adempimenti tecnici. Tra questi la variante al Piano regolatore che permetterà la costruzione di un centro polivalente, campo da calcio e parco giochi per una spesa prevista di 320.000euro, in via Costantinopoli. La curiosità sta nel fatto che il progetto era stato portato dal Comitato di giovani del quartiere stesso candidati nell’ultima tornata elettorale con il leader dell’opposizione Arturo Rianna. Ed è proprio quest’ultimo, cavallerescamente, a dichiarare, pur sgombrando il campo da equivoci, “Il suo voto favorevole al progetto sposato da lui e dai suoi alleati in campagna elettorale”. Alleati che diventano sempre meno visto che all’apertura dell’assise il consigliere Pasquale Auriemma, della lista civica Rianna, dopo i ringraziamenti di rito si è dichiarato indipendente e pronto a votare in futuro “punto su punto”. Dal canto suo l’opposizione, disunita e con molte assenze, ha tentato la carta delle interrogazioni per scardinare la compattezza della maggioranza di centrodestra. Tra queste molto interessante è quella presentata da Raffaele Maione (Udc) riguardante l’affidamento del servizio di sosta a pagamento la cui risposta arriverà solo nel prossimo consiglio comunale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.